In questa sezione sono indicati i dirigenti e i direttori di vertice di Expo 2015 S.p.A. (primo e secondo riporto dell’Amministratore delegato), la data di conferimento dell’incarico, la retribuzione divisa per parte fissa e parte variabile.
Definizione delle retribuzioni
Expo 2015 S.p.A. è una Società di diritto privato che applica i relativi C.C.N.L. Aziende del Terziario, distribuzione e servizi (Aziende del Commercio) e C.C.N.L. Dirigenti Commercio – Aziende del Terziario: distribuzione e servizi. Tutte le retribuzioni sono stabilite sulla base delle indagini retributive (mercato generale italiano) condotte da una Società specializzata leader nel suo settore di ricerca. In questo modo è possibile distribuire equamente le risorse e tenere sotto controllo i costi. Oltre ai parametri definiti dalla metodologia adottata, la remunerazione globale viene definita considerando anche la definizione temporale del progetto Expo Milano 2015, che prevede la chiusura dei contratti di lavoro con la fine delle attività connesse all’Evento.
La metodologia in sintesi
Ogni ruolo in azienda viene posizionato su una scala che ne definisce il peso organizzativo (grade), secondo indicatori quantitativi e qualitativi (dall’eventuale budget gestito all’impatto sul business della posizione). Le griglie di valutazione utilizzate da Expo 2015 S.p.A. sono allineate con quelle consolidate a livello internazionale nei settori di rilievo per la Società, consentendo così la comparazione dei ruoli per il grade attribuito. Ad ogni grade, che può essere poi declinato per la famiglia professionale di appartenenza (es. Marketing, Construction ecc.), corrisponde una specifica fascia retributiva che permette la comparazione con il mercato di riferimento in Italia. L’indagine permette il confronto con la media o la mediana della remunerazione ovvero inclusiva dei benefit e della parte variabile.