Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Per saperne di più e conoscere i cookie utilizzati accedi alla pagina Cookie.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Continua

Opere d’arte, impegno sociale, cause civili. A Expo Milano 2015, piccoli gesti che contano. I consigli di questa settimana #exposnap

Lifestyle / -

Un caleidoscopio di esperienze. Questa è Expo Milano 2015. Ogni angolo offre grandi opportunità. Ma non sempre serve tanto tempo per poter compiere azioni molto significative. Alcuni Padiglioni offrono un’imperdibile occasione di fare esperienze culturali, di contribuire a un mondo migliore, di diffondere conoscenza. Ecco gli scrigni di questa settimana, angoli pensati per vivere momenti unici anche nella semplicità dei piccoli gesti.

Condividere un pasto con un bambino che ne ha bisogno
Al ristorante del Padiglione Slovacchia, dove è possibile degustare diverse specialità tipiche, c’è anche l’opportunità di fare del bene. Aggiungendo un euro al conto, è infatti possibile donare un pasto a un bambino del Sudan.
 
Ammirare “L’istituzione dell’Eucarestia” di Rubens
Da agosto, presso il Padiglione della Santa Sede è possibile ammirare l'arazzo “L’istituzione dell’Eucarestia” proveniente dal Museo Diocesano di Ancona. Si tratta di un’opera – la cui realizzazione ha richiesto 18 anni - che riprende fedelmente l’omonimo quadro di Pieter Paul Rubens custodito all’Accademia di Brera a Milano. Un’occasione culturale imperdibile.
 
Firmare la petizione di Save The Children
In un attimo, è possibile cambiare il mondo. O almeno quello dei tanti bambini che ancora muoiono per cause diagnosticabili e curabili. Save The Children vuole fare un appello ai capi del mondo per centrare l’obiettivo entro il 2030. Basta fare una firma al suo Padiglione e lasciarla in un’urna: ne sono già state raccolte 23.000.
 
Guardare un video ONU a una postazione dell’itinerario Fame Zero
Sono 18 le postazioni che ONU ha disseminato in tutto il Sito Espositivo che compongono l’itinerario Fame Zero. Tutte queste postazioni sono riconoscibili dal simbolo del cucchiaio blu e consistono in brevi filmati riguardanti i cinque obiettivi della Sfida Fame Zero, l’empowerment femminile, la parità di genere e altri contenuti delle Nazioni Unite relativi alle aree tematiche di Expo Milano 2015.
 
Ammirare “Officine a Porta Romana” di Boccioni
Nel 1906 Milano ospitò l’Esposizione Internazionale. A quei tempi, l’artista Umberto Boccioni abitava di fronte a viale Adige a Milano, e ritrasse la vista dalla sua finestra. È il suo ultimo quadro in stile divisionista, prima che si facesse affascinare dal Futurismo. Questa testimonianza storica e artistica è
visibile a Expo Milano 2015 presso Waterstone, il Padiglione di Intesa Sanpaolo.
Bere acqua naturale o frizzante alle case dell’acqua
Dentro Expo Milano 2015 si trovano numerose “Case dell’acqua” che erogano gratuitamente acqua fresca sia naturale sia frizzante. Dopo l’Esposizione Universale, queste case avranno una seconda vita in diversi Comuni della Provincia di Milano, come Cernusco sul Naviglio.
Scopri l’importanza dell’acqua per la vita e la salute in questi articoli.

Scoprire gli ambiti d’azione di Fondazione Ferrero
Disseminate presso il Sito Espositivo ci sono diverse postazioni Ferreo dalle quali pendono curiosi tubi in gomma. Avvicinandoli all’orecchio, e guardando nei video al centro della postazione, è possibile ricevere informazioni sulle attività sociali della Fondazione Ferrero.
 
 

Una foto a Doha, uno spettacolo in Kazakhstan, camminare su un manto salino, pilotare un aereo. I consigli di questa settimana #exposnap

Lifestyle / -

Un caleidoscopio di esperienze. Questa è Expo Milano 2015. Ogni angolo sembra offrire opportunità di scoperta. Ma è anche possibile, per una pausa divertente, fare esperienze più brevi, a volte come semplice momento di svago, altre con un contenuto interessante, anche se comunicato in forma lieve. Ecco i consigli di questa settimana, per vivere autentici momenti di leggerezza.

Una foto in perfetto stile qatariota
Lungo il perimetro del Padiglione del Qatar, al termine del percorso espositivo, si trovano una serie di esperienze divertenti. Tra queste, la possibilità di scattarsi una foto in abiti tipici qatarioti con sfondo sullo skyline di Doha.
Una pausa musicale in Kazakhstan
Il Padiglione del Kazakhstan ha pensato proprio a tutto. Per non rendere troppo spiacevole l’attesa prima di entrare, ogni giorno propone uno spettacolo di diversi artisti kazaki, che si avvicendano durante il semestre espositivo. E che può interessare anche i passanti lungo il Decumano.
 
Uno sguardo alle città della Svizzera
Il Padiglione svizzero ne è circondato: piccoli cubi rossi sostenuti da steli, come tanti papaveri. Ma se si guardano bene da vicino… Una lente dà su vedute di città svizzere. Davvero da provare.
Passeggiare su un tappeto di sale in Slovenia
Il sale di Pirano non viene né macinato né raffinato, e viene lavorato a mano e raccolto ogni giorno nell’area protetta del Parco naturale. Oltre a queste proprietà… è molto rilassante camminarci sopra! Provare per credere.
Fare un pisolino sui materassi delle postazioni Ferrero
Non vogliamo sminuire l’importanza di queste postazioni, che forniscono informazioni molto interessanti sull’impegno sociale della Fondazione Ferrero, per cui vale senz’altro la pena ‘prestare orecchio’. Ma sembra che alcuni visitatori trovino anche irresistibili i materassoni alla base, soprattutto per un pisolino dopo aver macinato tanti km lungo il Decumano!
Ferrero è Confectionery Specialties Official Partner di Expo Milano 2015

Vincere un viaggio in Israele
Il Padiglione Israele vi è piaciuto e volete provare a visitare davvero questo Paese? Un totem nella zona ristoro del Padiglione ve ne offre l’opportunità. Basta lasciare i propri dati tramite il touch screen.
Visita il Padiglione di Israele a Expo Milano 2015

Provare a pilotare un aereo al Padiglione Alitalia-Etihad
Volare è per tutti un’emozione, ma avete mai provato a sedervi al posto del pilota? A Expo Milano 2015, Alitalia-Etihad ve ne dà la possibilità. Presso il suo spazio espositivo, infatti, è possibile fare una simulazione di volo, provando per una volta a impugnare la cloche.
 
 
Tag

Un selfie con Dalla, un volo in aereo o in elicottero sopra l'Indonesia, oppure un bel giro in trattore. I consigli di questa settimana #exposnap

Lifestyle / -

Un caleidoscopio di esperienze. Questa è Expo Milano 2015. Ogni angolo sembra offrire opportunità di scoperta. Ma è anche possibile, per una pausa divertente, fare esperienze più brevi, a volte come semplice momento di svago, altre con un contenuto interessante, anche se comunicato in forma lieve. Ecco i consigli di questa settimana, per vivere autentici momenti di leggerezza.

Farsi un selfie con Lucio Dalla
A Expo Milano 2015 non è infrequente potersi fare un selfie con qualche personaggio famoso: ogni giorno sono in visita sportivi, cantanti, artisti, celebrità televisive, ecc. Ma in questo caso, il personaggio con cui scattarsi una foto è veramente d’eccezione: si tratta di Lucio Dalla, presente naturalmente non in carne e ossa, ma come statua in bronzo. Il celebre cantautore bolognese è seduto in panchina di fronte agli spazi di Eataly, nell’ambito della mostra curata da Vittorio Sgarbi “I Tesori d’Italia”. Diventare un aereo e prendere il volo
Al Padiglione Alitalia Ethiad sono disponibili moltissimi giochi interattivi collegati al mondo dei viaggi aerei. In questo caso, è la persona stessa che si mette di fronte al video a ‘trasformarsi’ in un aereo e a doversi destreggiare tra le nuvole in una singolare prova di volo. è anche possibile sperimentare una simulazione in un’autentica cabina, ma è necessario prenotare per tempo.

Fare una passeggiata in un giardino marocchino
Appena fuori dal Padiglione del Marocco, davanti all’area ristoro, c’è un meraviglioso orto botanico con tanto di piccoli sentieri e rivoli d’acqua. Tutte le piante, tipicamente marocchine, hanno un cartellino che ne spiega la varietà botanica. Un’esperienza breve, ma di pura poesia. Imperdibile.
Visita il Padiglione del Marocco a Expo Milano 2015

Far divertire i bambini all’area bimbi di MSC Crociere
Chi visita Expo Milano 2015 con dei bambini piccoli, sa che sono necessari momenti di pausa. Pensando a loro, MSC Crociere ha allestito un’area giochi sicura e comfortevole. Ma non è l’unico spazio simile: ne potete trovare anche presso Grom, al Padiglione dell’Angola e del Qatar (quest’ultimo è anche sorvegliato) e presso il Juice Bar vicino agli ingressi Triulza o Fiorenza.
MSC Crociere è Official Cruise Carrier di Expo Milano 2015
 
Un volo in elicottero sopra l'Indonesia
è il pezzo forte del Padiglione dell’Indonesia: l’Oculus, che permette un tour in 3D del Paese sorvolandolo seduti su un immaginario elicottero. Sono disponibili due device, in modo da evadere rapidamente le numerose richieste dei visitatori. Un’esperienza breve, ma emozionante, che introduce un tocco di tecnologia in un Padiglione altrimenti molto più incentrato sulla tradizione.
 
Arare un campo con un trattore ultimo modello
L’agricoltura, si sa, si è fatta più tecnologica, e oggi i trattori più avanzati assomigliano un po’ a delle astronavi. Per questo può essere molto emozionante, soprattutto per bimbi e ragazzini, provarne uno autentico. A Expo Milano 2015 è possibile, al Padiglione New Holland Agriculture. E sembra attirare anche chi ragazzino non è più…
Voglia di un gelato? Qui c’è il Magnum fai da te
Un’esperienza davvero curiosa quella offerta da Algida sotto il brand Magnum: nel punto vendita Magnum Pleasure Store, infatti, situato tra il Padiglione della Svizzera e il Padiglione Corporate di New Holland Agriculture, è possibile scegliere gusto, copertura e decoro del proprio Magnum.
 

Oltre un milione di persone sono già #CiboConsapevoli. E tu?

Leggi il manifesto e partecipa