Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Per saperne di più e conoscere i cookie utilizzati accedi alla pagina Cookie.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Continua

Autore:

Ilaria D’Ambrosi

Food urbanist. Architetto e urbanista, è stata assistente di Roberto D’Autilia, docente di architettura all’Università di Roma Tre, col quale ha condotto tesi e ricerche per l’individuazione di una costante metabolica e di una legge di scala per la crescita in armonia con l’ecosistema circostante. Suona il violino, e ne ha appena acquistato uno di liuteria da Cremona.
Ilaria D'Ambrosi

Cosa ci insegna la crisi alimentare del 2008

Economia / Ilaria D’Ambrosi
ida r2 crisi alimentare 2008

L’incremento dei prezzi alimentari piega l’economia degli stati più poveri e ad alto rischio del mondo. Nonostante la lentezza degli interventi a scala locale la Fao registra un lieve calo nel prezzo del cibo. Forse il primo segno positivo del superamento globale della crisi.

Per una definizione di alimentazione etica

Sostenibilità / Ilaria D’Ambrosi
alimentazione etica

Il nostro pianeta non è in grado di sostenere il fabbisogno e gli sprechi alimentari di una popolazione in aumento. Le organizzazioni internazionali rispondono ai dati sulla denutrizione e sui consumi incentivando la dieta vegetariana e il contenimento delle perdite alimentari.

La resilienza in città. Contro i rischi delle società urbane

Sostenibilità / Ilaria D’Ambrosi
ida citta resilienti

Dal 2000 il numero di abitanti delle città è decuplicato. Nel 2025 una persona su cinque vivrà in megalopoli sempre più in rapida espansione. Per far fronte a questo fenomeno e per prevenire gli effetti delle catastrofi i governi di tutto il mondo sono chiamati a seguire il modello della città resiliente.

L’equilibrio tra le città e la campagna: la carrying capacity

Sostenibilità / Ilaria D’Ambrosi
carrying capacity equilibrio citta campagna

In Italia l’urbanizzazione erode 70 ettari di suolo agricolo al giorno. Nel mondo l’incremento demografico, l’importazione di cibo e l’insicurezza alimentare rendono incerto il futuro del pianeta. Ricucire il rapporto tra città e campagna è un importante passo verso la sostenibilità.

Oltre un milione di persone sono già #CiboConsapevoli. E tu?

Leggi il manifesto e partecipa