Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Per saperne di più e conoscere i cookie utilizzati accedi alla pagina Cookie.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Continua

Dario Franceschini. L’Italia deve riscoprire il suo orgoglio

Editoriale / -

La bellezza in Italia è dappertutto, e il sistema Paese deve riuscire a sfruttare tutte le sue potenzialità. Grazie a Expo Milano 2015 possiamo mostrare ai visitatori le nostre eccellenze: cultura, cibo e moda.

Alla giornata di lavoro “Italia 2015: il Paese nell’anno dell’Expo”, secondo appuntamento del percorso verso la Carta di Milano, è intervenuto Dario Franceschini, Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. Il governo si sta impegnando nella promozione delle arti, con l’obiettivo di valorizzare la nostra bellezza. Nell’ambito del cinema, per esempio, attraverso il tax credit cinema, si cercare di tornare alle grandi produzioni.
 
La forza dei musei italiani
“Dobbiamo rivendicare – spiega Franceschini – l’orgoglio di essere un Paese che ha un patrimonio artistico diffuso in tutto il territorio, e un’offerta culturale straordinaria in tutta Italia. La forza del nostro Paese è che l’Italia è un museo diffuso, come ha detto uno storico dell’arte”.
Nel mondo globale ogni Paese dovrà sempre investire su quello che ha di più forte, di più competitivo. Il patrimonio artistico, che ci invidiano in tutto il mondo, può diventare uno straordinario volano per la crescita economica. “L’anno scorso – racconta il Ministro – abbiamo superato la soglia dei 40 milioni di visitatori presso i musei e luoghi della cultura dello Stato, più di tutti i 5 più grandi musei del mondo messi insieme”. Iniziative come la “domenica gratuita” registrano un successo crescente, superando oltre 300 mila visitatori nei musei statali.
 
Guardare l’Italia con occhi nuovi
Pompei è un luogo straordinario, dove si stanno utilizzando i fondi europei, nel rispetto dei tempi, per migliorare il sito espositivo che ha registrato un aumento di oltre 200 mila i visitatori. Franceschini sottolinea che anche noi dobbiamo saper leva sull’orgoglio nazionale. “Milioni di persone nel mondo vogliono visitare il nostro Paese e la sua bellezza, spero che Expo Milano 2015 sia l’occasione anche per gli italiani di vedere il nostro Paese con gli occhi stupiti e ammirati”.
 

Oltre un milione di persone sono già #CiboConsapevoli. E tu?

Leggi il manifesto e partecipa