Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Per saperne di più e conoscere i cookie utilizzati accedi alla pagina Cookie.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Continua

Timor-Leste

Timor immagine dettaglio

Tema della Partecipazione "Il Racconto del Coltivatore di Caffè timorese"
 
 
Il Concept
A Expo Milano 2015, Timor-Leste coglie l’occasione per mostrare come i Paesi in via di sviluppo possano competere in termini di qualità ed efficienza attraverso l'agricoltura biologica e le pratiche di protezione ambientale sostenibili affidabili. Racconta la storia del Coltivatore di Caffè timorese che ha vissuto non solo gli effetti della colonizzazione, della guerra e degli sconvolgimenti politici nella sua fattoria, ma che ha anche dovuto competere a livello internazionale con gli altri Paesi produttori di caffè molto più grandi e affermati a livello globale attraverso mezzi di produzione biologico per un caffè premium.
Dal 1920 il mondo ha riconosciuto i potenziali benefici dell’agricoltura biologica, nella quale i prodotti e i terreni agricoli non sono stati trattati con fertilizzanti chimici di sintesi pesticidi, antibiotici, additivi alimentari, organismi geneticamente modificati, irradiazione o fanghi di depurazione e che vede l'alimentazione, l’alloggio e l'allevamento del bestiame rispettare prescrizioni specifiche. Timor-Leste illustra come i contadini tengano dettagliati registri di produzione e di vendita come parte integrante di una "linea di controllo", che mantiene una stretta e rigorosa separazione fisica tra i prodotti biologici e quelli non certificati, e effettuino periodiche ispezioni in loco. 
Nonostante i costi aggiuntivi, queste azioni garantiscono una migliore gestione delle risorse che portano a un cibo di maggiore qualità, che è potenzialmente più sano. Questo riduce l'inquinamento da pesticidi e fertilizzanti artificiali, migliora la qualità dell'acqua, aumenta la biodiversità e riduce la dipendenza dalle importazioni di combustibili fossili. Inoltre si tratta di un’agricoltura multifunzionale e diversificata che aiuta veramente lo sviluppo rurale.
Nel Cluster del Caffè i visitatori possono conoscere la storia di Timor-Leste, le sue storie di cibo e gli sforzi per ottenere una produzione alimentare sostenibile e un commercio equo. I visitatori interessati al mercato biologico possono inoltre assaggiare le diverse varietà di chicchi di caffè e conoscere le partnership del Paese, il suo sviluppo, il suo cibo e la sua cultura.
 
 

Il Racconto del Coltivatore di Caffè timorese

 

I nostri soci

Official Global Partners

Le iniziative a supporto di Expo Milano 2015