Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Per saperne di più e conoscere i cookie utilizzati accedi alla pagina Cookie.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Continua

Riparte Belvedere in Città, il drone di nuovo in volo sul Sito Espositivo

14 gen

14 gennaio

Imm dett ITA belvedere in citta 12 gennaio
Quindicesimo appuntamento con “Belvedere in città”, il progetto realizzato da Expo Milano 2015 e Telecom Italia che consente di seguire, attraverso l’utilizzo di droni, l’avanzamento dei lavori nel cantiere di Expo Milano 2015.
Come ogni settimana, un drone ha sorvolato sul Sito Espositivo restituendo le immagini dei lavori in corso e offrendo un'emozionante panoramica sull'area di circa un milione di metri quadri che nel 2015 ospiterà l'Esposizione Universale. Il drone è guidato da un pilota certificato e sorvola il cantiere durante la pausa pranzo, per non intralciare i lavori di operai e tecnici e per motivi di sicurezza.
 
 
Lake Arena, Palazzo Italia e Padiglioni Corporate
 
Una giornata limpida saluta il primo volo del 2015. Si parte con un’immagine della Lake Arena: oltre al futuro specchio d’acqua circolare, si scorgono già gli “ugelli” da cui sgorgheranno i getti d’acqua, mentre sui lati notiamo le gradinate e la grande area pavimentata, già predisposta per le alberature. Il drone inquadra poi Palazzo Italia, che dal punto di vista strutturale può dirsi completato: notiamo gli interventi ultimati in questi giorni e cioè il tetto in vetro sulla terrazza e il rivestimento in cemento biodinamico sul lato sud. Il volo punta poi su una zona dedicata ai Padiglioni Corporate: prima il Padiglione di Case New Holland con la copertura inclinata, quindi il Padiglione Vanke, caratterizzato dal colore rosso e dalla forma sinuosa. Alle spalle emergono tre Padiglioni Corporate edificati nelle ultime settimane. Il Padiglione Coca Cola, progettato dall’architetto Giampiero Peia è ispirato a sostenibilità e riuso e sarà infatti donato come impianto sportivo alla comunità milanese. Il Padiglione Alitalia Etihad è uno dei primi esempi di comunicazione integrata della nuova compagnia. Il Padiglione China Corporate United, infine, riunisce un gruppo di imprese cinesi ed è riconoscibile per la forma cilindrica.
I Padiglioni Svizzera, Germania, Kuwait, USA, Cile, Austria e Slovenia

Abbiamo poi le immagini di due Padiglioni molto avanzati: la Svizzera, dove oltre al Padiglione espositivo, si distinguono le quattro torri-silos; la Germania, che ha completato anche la passerella pedonale che porterà i visitatori all’interno del Padiglione.
Una sagoma inconfondibile è quella del Padiglione Kuwait, progettato da Italo Rota, che si protende verso il Decumano con una tenda nera.  Al suo fianco si nota la struttura modulare bianca del Padiglione USA. Il drone oltrepassa quindi il Decumano e sorvola dall’alto il Padiglione Cile, caratterizzato da travi in legno incrociate, il Padiglione Austria, riconoscibile dagli alberi ad alto fusto in sopraelevazione, e il Padiglione Slovenia, di cui si notano quattro moduli bianchi di forma conica.  Prima di passare oltre, le videocamere offrono una panoramica di tutti i Padiglioni appena sorvolati: USA, Kuwait, Germania e Svizzera, insieme ai Padiglioni Case Corporate New Holland, Vanke, Coca Cola, Alitalia Etihad e China Corporate United.
 
La parte nord del Decumano

Un cambiamento totale di inquadratura ci mostra in tutta la sua estensione la parte nord del Decumano, ricoperto dalle caratteristiche tende bianche. Procedendo a ritroso, vediamo il Padiglione Intesa San Paolo in legno grigio, progettato da De Lucchi. Si notano poi i ponteggi che coprono il Padiglione Santa Sede e le strutture in legno lamellare del Padiglione Francia.  Infine ecco la struttura metallica bianca leggermente ad arco che sovrasta il Padiglione Israele.
Le immagini indugiano poi sulle tende bianche del Cardo. Ai suoi lati si notano i grandi progressi del Padiglione Italia, sono visibili le strutture in carpenteria metallica bianca che sorreggono il pavimento dei due piani del futuro Padiglione. La videocamera sfuma poi su una delle undici Aree Service, l’edificio in legno di colore giallo, e infine sfiora i quattro silos del Padiglione Svizzera.
 
Quasi ultimata la copertura del Padiglione Zero

Dopo essersi lasciato a sinistra il Padiglione Belgio, il drone punta verso l’imponente Padiglione Zero: si può notare come le coperture dello spazio che introdurrà alla visita del sito i visitatori sono completate per l’85%, alcune parti sono già state ricoperte da una guaina nera in pvc che verrà poi a sua volta ricoperta da un'ulteriore protezione in legno. Si notano anche alcuni “uomini in corda” mentre lavorano proprio sulle cupole. Il drone sorvola la parte nord del Decumano e vediamo scorrere tre Padiglioni in stato molto avanzato: il Padiglione della Repubblica Ceca, il Padiglione Bahrein, riconoscibile per i moduli prefabbricati in cemento bianco, e il Padiglione Angola, dalle forme geometriche interamente in legno. Scorrendo lungo il Decumano si vedono poi il Padiglione Brasile, ricoperto da teli bianchi, e il Padiglione Corea del Sud, riconoscibile dalle assi gialle. Infine procedendo sulla destra si ammira il restauro sempre più avanzato della Cascina Triulza, che ospiterà il Padiglione della Società Civile. Una nuova inquadratura dall’alto ci offre una panoramica della parte nord ovest del Sito Espositivo, con il Padiglione Zero, una Area Service e l’Expo Center, le cui coperture in legno sono in fase di completamento. Le ultime immagini scorrono sugli edifici in legno del Cluster Cacao e del Cluster Riso, quest’ultimo ricoperto da una superfice riflettente. 
 
IMM SOMM ITA Belvedere in citta 22 DICEMBRE 23 dic

Quattordicesima puntata di Belvedere in Città: prende forma il Padiglione Santa Sede

Quattordicesimo appuntamento con “Belvedere in Città”, il progetto realizzato da Expo Milano 2015 e Telecom Italia che consente di seguire, attraverso l’utilizzo di droni, l’avanzamento dei lavori nel cantiere.

IMM SOMM ITA Belvedere in citta 15 dicembre 15 dic

Tredicesima puntata di Belvedere in Città: il Padiglione Zero in una bella giornata di sole

Tredicesimo appuntamento con “Belvedere in Città”, il progetto realizzato da Expo Milano 2015 e Telecom Italia che consente di seguire, attraverso l’utilizzo di droni, l’avanzamento dei lavori nel cantiere.

I nostri soci

Official Global Partners

Le iniziative a supporto di Expo Milano 2015