Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Per saperne di più e conoscere i cookie utilizzati accedi alla pagina Cookie.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Continua

Quattordicesima puntata di Belvedere in Città: prende forma il Padiglione Santa Sede

23 dic

23 dicembre

IMM DETT ITA Belvedere in citta 22 DICEMBRE
Il volo di oggi inizia con un’inquadratura del Padiglione Israele, di cui possiamo notare la carpenteria bianca che sosterrà il grande giardino verticale, simbolo del Padiglione e della modernissima tecnologia agricola israeliana; sullo sfondo vediamo le travi in legno lamellare del Padiglione Francia, mentre sulla sinistra prende forma la struttura in acciaio del Padiglione Santa Sede. La telecamera indugia poi su Palazzo Italia, uno dei pochi edifici permanenti che rimarranno anche dopo la conclusione dell’Esposizione Universale: completata la struttura metallica delle terrazze all’ultimo piano, è iniziata la posa del rivestimento in cemento biodinamico bianco. Sullo sfondo scorgiamo la Lake Arena, che ospiterà giochi d’acqua e spettacoli. Il drone si sposta quindi sul quadrante a Nord ovest del Decumano e procedendo a ritroso inquadra successivamente tre Cluster: Zone Aride, Isole Mare e Cibo e Biomediterraneo, caratterizzato dalla forte presenza di materiale ligneo.  A destra possiamo individuare i cantieri per la realizzazione delle fondamenta di aree corporate e due Padiglioni Corporate già in costruzione: il Padiglione New Holland, dal tetto inclinato, e il Padiglione Vanke, distinguibile dalla forma sinuosa e dal colore rosso.
 

La videocamera compie quindi un’ampia panoramica a sud del Decumano, inquadrando il Cluster Cereali e Tuberi, caratterizzato dalla copertura “a camino“ che proteggerà la piazza interna, il Padiglione Cile,  riconoscibile per la costruzione in travi di legno incrociate e infine il Padiglione Austria: spazio di 1910 metri quadri che sviluppa i concetti di qualità della vita e tutela del patrimonio naturale. Del Padiglione austriaco si notano già le piante ad alto fusto che riprodurranno una foresta, mentre poco più a destra appare il Padiglione Slovenia, progettato da Arhitektura Sono e riconoscibile per le forme piramidali. Infine un’inquadratura del Padiglione Svizzera ci mostra l’edificazione delle quattro torri destinate a immagazzinare materie prime alimentari che saranno distribuite ai visitatori. Il drone ci offre poi una grande inquadratura di tutta la parte est del Sito Espositivo, con al centro la bellissima architettura delle tende bianche del Decumano. A destra del grande asse pedonale si scorgono il Padiglione Santa Sede, il Padiglione Corporate Intesasanpaolo e infine i Cluster Spezie e Frutta e Legumi, riconoscibili dagli edifici in legno. A sinistra sono riconoscibili i due Padiglioni cubici destinati all’Auditorium e al Future Food  District. Il drone quindi ripercorre a ritroso la zona sud del Decumano, zoomando nuovamente sui Padiglioni di Slovenia, Austria, Cile e sui Cluster Cereali e Tuberi. Dietro il Padiglione cileno è visibile la struttura del palco dell’Open Air Theater, il grande teatro all’aperto che ospiterà concerti e spettacoli, con una capienza di 11.000 spettatori. 
 
 

Una nuova immagine ci mostra il complesso di Cascina Triulza, che ospiterà il Padiglione della Società Civile. Alla sua sinistra lo scheletro del Padiglione Korea del Sud, riconoscibile dalle assi in acciaio gialle. Il drone sorvola poi l’imponente Padiglione Angola, il Padiglione Bahrein, caratterizzato dai moduli prefabbricati in cemento bianco, e infine il Padiglione della Repubblica Ceca. Le videocamere compiono quindi una panoramica sull’area a nord del Decumano, inquadrando le carpenterie metalliche dell’Expo Center e poi i Padiglioni della Repubblica Ceca, del Bahrein e della Angola. Superato il Decumano vediamo una delle 11 Aree Service, le strutture metalliche del Padiglione Belgio e infine una bella visione del Padiglione Zero, dove le coperture in sono quasi ultimate. Il drone si prepara quindi all’atterraggio e nelle ultime immagini si offre alcuni scorci del Padiglione Usa, un’alta struttura costituita da assi in acciaio bianche, e del Padiglione Kuwait, riconoscibile per la tensostruttura nera che ne costituirà l’ingresso. 
 
 
IMM SOMM ITA Belvedere in citta 15 dicembre 15 dic

Tredicesima puntata di Belvedere in Città: il Padiglione Zero in una bella giornata di sole

Tredicesimo appuntamento con “Belvedere in Città”, il progetto realizzato da Expo Milano 2015 e Telecom Italia che consente di seguire, attraverso l’utilizzo di droni, l’avanzamento dei lavori nel cantiere.

IMM SOMM ITA Belvedere in citta 8 dicembre 9 dic

Dodicesimo appuntamento con Belvedere in Città, per la prima volta visibile il China Corporate United Pavilion

Dodicesimo appuntamento con “Belvedere in città”, il progetto realizzato da Expo Milano 2015 e Telecom Italia che consente di seguire, attraverso l’utilizzo di droni, l’avanzamento dei lavori nel cantiere.

I nostri soci

Official Global Partners

Le iniziative a supporto di Expo Milano 2015