Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Per saperne di più e conoscere i cookie utilizzati accedi alla pagina Cookie.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Continua

Salvare i sapori per salvare la biodiversità, ecco il Programma del Padiglione Slow Food ad Expo Milano 2015 da lunedì 1 a domenica 7 giugno

1 giu

1 giugno 10:00

programma settimanale slow food dettaglio
Il programma del Padiglione Slow Food di questa settimana da lunedì 1 a domenica 7 maggio, sarà particolarmente ricco. Oltre ai consueti appuntamenti fissi, lunedì 1 giugno alle 16.30 è previsto un workshop di Slow Wine sulla degustazione professionale del vino, di cui il consigliere nazionale Fisar Valerio Sisti spiega le giuste procedure. Martedì 2 giugno alle 16.30 si tiene un incontro sulla tutela della biodiversità in cucina: Roberto e Alessandra Casamenti, cuochi dell’Alleanza Slow Food, svelano come la scelta degli ingredienti possa salvare razze d’allevamento e colture in via di estinzione. Mercoledì 3 giugno è dedicato alla musica e al suo rapporto con la terra, alle 15.00 Piazza della Biodiversità ospita un incontro dedicato a Giuseppe Verdi, il cui genio creativo fu indissolubilmente legato all’amata bassa parmense. La sera dalle 19.00 alle 22.00 si prosegue con un aperitivo e DJ set degli #Expottimisti, con selezione musicale a cura di “Decanter”, storica trasmissione di RaiRadio2.
 
La tavola gitana

Il cibo nutre la nostra identità. Domenica 7 giugno alle 15.00 il Padiglione Slow Food racconta il rapporto con la l’alimentazione nelle comunità rom e sinte in Italia, dove la tavola è un luogo di incontro e di formazione. Francesca Grazioli, laureata in Economia e Scienze Sociali e diplomata nel Master in Human Ecology and Sustainability dell'Università di Scienze Gastronomiche a Pollenzo, presenterà i risultati delle ricerche alla base della sua tesi di laurea.
 
Il Padiglione Slow Food

Realizzato interamente in legno e con la nota chiocciolina rossa riconoscibile dall’esterno, il Padiglione Slow Food accoglie i visitatori dell’Esposizione Universale in prossimità dell’ingresso Est - Roserio, all’altra estremità del Decumano rispetto alla stazione ferroviaria e della metropolitana di Rho Fiera Milano Expo. Lo spazio è costituito da tre accoglienti tettoie, sotto le quali trovano posto un teatro per incontri ed eventi culturali, un’area espositiva tutta incentrata sulla Biodiversità e una zona dedicata alle degustazioni, in particolare dei prodotti agricoli e dei piatti tutelati dalla rete dei Presidi Slow Food. Al centro del Padiglione si apre la Piazza della Biodiversità, un’oasi di pace in cui riposarsi avvolti dal profumo di varietà rare di ortaggi.
 
Ecco il programma completo del Padiglione Slow Food per la settimana da lunedì 1 a domenica 7 giugno.
 
Lunedì 1 giugno – Piazza della Biodiversità, Slow Food
 
Ore 10-21
Slow Cheese – Degustazione
Slow Cheese: Parmigiano reggiano Dop, Branzi, Tuma di pecora delle Langhe, Ogleshield
 
Ore 10-10,45 e ore 19-19,45
Suoni di Terra Madre – Musica
Il palinsesto musicale dello Slow Food Theater, a cura di Luca Morino, avrà come obiettivo quello di evidenziare la biodiversità della musica.
 
Ore 11-11,45 e ore 13-13,45
Slow Food for Kids: imparare giocando – Laboratorio per le scuole
 
Ore 12-13
Slow Food on Film – Proiezione
Selezione di doc e di corti che illustrano buone pratiche agricole, le iniziative della rete Slow Food nel mondo e che, dall’altra parte denunciano quello che non va nel nostro sistema alimentare attuale.
 
Ore 14-14,45
Slow Cheese – Presentazione dei formaggi della settimana
Francesco Nota, Fiduciario della Condotta Slow Food Marchesato di Saluzzo, guiderà i visitatori attraverso il racconto delle caratteristiche, storie e peculiarità dei formaggi offerti in degustazione dal 1 al 7 giugno.
 
Ore 16.30-17,15
Slow Wine – L’approccio corretto alla degustazione
Valerio Sisti, consigliere nazionale Fisar, propone una prima introduzione alla degustazione professionale del vino, spiegando le giuste procedure che consentono di giudicare un vino nel suo complesso e in maniera obiettiva.
 
Ore 18.00
Arca del gusto: La Cipolla Rossa di Breme (PV) – La dolcissima
Da circa dieci secoli a Breme si coltiva questa cipolla con le stesse tecniche di coltivazione e preparazione delle sementi, scegliendo una per una le cipolle migliori da mandare in fioritura. I produttori che la coltivano sono una ventina e ogni anno ne producono 1.200 quintali su circa 6 ettari.
 
Martedì 2 giugno – Piazza della biodiversità, Slow Food
 
Ore 10-21
Slow Cheese – Degustazione: Slow Cheese: Parmigiano reggiano Dop, Branzi, Tuma di pecora delle Langhe, Ogleshield
 
Ore 10-10,45 e ore 19-19,45
Suoni di Terra Madre
Il palinsesto musicale dello Slow Food Theater, a cura di Luca Morino, avrà come obiettivo quello di evidenziare la biodiversità della musica.
 
Ore 11-11,45 e ore 13-13,45
Slow Kids: imparare giocando – Laboratorio per le scuole
 
Ore 12-13, 14-15
Slow Food on Film – Proiezione
Selezione di doc e di corti che illustrano buone pratiche agricole, le iniziative della rete Slow Food nel mondo e che, dall’altra parte denunciano quello che non va nel nostro sistema alimentare attuale.
 
Ore 16.30-17,15
Un’alleanza tra cuochi e produttori per salvare la biodiversità
La strada maestra per salvare la biodiversità alimentare è…mangiarla! Solo facendone uso, infatti, creiamo le condizioni perché si continuino ad allevare le razze e a coltivare le specie che sono il nostro grande patrimonio gastronomico. Per dare forza a questo impegno e per creare un patto forte tra chi custodisce la biodiversità alimentare e chi può farne il migliore uso, è nata l’Alleanza Slow Food dei cuochi. Ce la raccontano Roberto e Alessandra Casamenti de La Campanara di Galeata, tra i primi ad aver aderito al progetto.
 
Mercoledì 3 giugno – Piazza della Biodiversità, Slow Food
Ore 10-21
Slow Cheese – Degustazione: Slow Cheese: Parmigiano reggiano Dop, Branzi, Tuma di pecora delle Langhe, Ogleshield
 
Ore 10-10,45
Suoni di Terra Madre
Il palinsesto musicale dello Slow Food Theater, a cura di Luca Morino, avrà come obiettivo quello di evidenziare la biodiversità della musica.
 
Ore 11-11,45 e ore 13-13,45
Slow Kids: imparare giocando – Laboratorio per le scuole
 
Ore 12-13, 14-15 e 17-18
Slow Food on Film – Proiezione
Selezione di doc e di corti che illustrano buone pratiche agricole, le iniziative della rete Slow Food nel mondo e che, dall’altra parte denunciano quello che non va nel nostro sistema alimentare attuale.
 
Ore 15-15,45
Il compositore agricolo - Incontro
La musica non era l’unica passione di Giuseppe Verdi. Un viaggio alla scoperta del territorio rurale in cui il grande compositore abitò per tutta la vita. Un appuntamento per conoscere il Verdi “contadino” e Le Terre Traverse, un’associazione culturale che comprende 15 aziende agricole, fra cascine storiche, ville di campagna nel cuore delle terre verdiane.
 
Ore 19-22
La festa in Expo per gli #Expottimisti – Aperirivo e dj set
Grande aperitivo per tutti quelli che hanno creduto in Expo dalla prima ora: ora quel momento è arrivato! Selezione musicale a cura di “Decanter”, RaiRadio2.
 
Giovedì 4 giugno – Piazza della Biodiversità, Slow Food
 
Ore 10-21
Slow Cheese – Degustazione: Slow Cheese: Parmigiano reggiano Dop, Branzi, Tuma di pecora delle Langhe, Ogleshield
 
Ore 10 e ore 19
Suoni di Terra Madre
Il palinsesto musicale dello Slow Food Theater, a cura di Luca Morino, avrà come obiettivo quello di evidenziare la biodiversità della musica.
 
Ore 11 e ore 13
Slow Kids: imparare giocando – Laboratorio per le scuole
 
Ore 12-13, 14-15, 17-18
Slow Food on Film – Proiezione
Selezione di doc e di corti che illustrano buone pratiche agricole, le iniziative della rete Slow Food nel mondo e che, dall’altra parte denunciano quello che non va nel nostro sistema alimentare attuale.
 
Ore 17.00
L’uomo dei fumetti - Incontro
Fausto Oneto gestisce da generazioni, con la sua famiglia, il ristorante U Giancu, sopra Rapallo. Oltre ad essere un indirizzo gastronomico imperdibile (locale premiato con la chiocciola dalla guida Osterie d’Italia di Slow Food), U Giancu è un posto da vedere per la grande collezione di fumetti appesi alle pareti. E non perdetevi i bizzarri copricapo di Fausto!
 
Venerdì 5 giugno – Piazza della Biodiversità, Slow Food
 
Ore 10-21
Slow Cheese – Degustazione: Slow Cheese: Parmigiano reggiano Dop, Branzi, Tuma di pecora delle Langhe, Ogleshield
 
Ore 10-10,45 e ore 19-19,45
Suoni di Terra Madre
Il palinsesto musicale dello Slow Food Theater, a cura di Luca Morino, avrà come obiettivo quello di evidenziare la biodiversità della musica.
 
Ore 11-11,45 e ore 13-13,45
Slow Kids: imparare giocando – Laboratorio per le scuole
 
Ore 12-13, 14-15, 17-18
Slow Food on Film – Proiezione
Selezione di doc e di corti che illustrano buone pratiche agricole, le iniziative della rete Slow Food nel mondo e che, dall’altra parte denunciano quello che non va nel nostro sistema alimentare attuale.
 
Ore 16.30-17,15
Tutti i Sapori del mondo – Spettacolo Teatrale
A cura della Scuola Primaria Statale “Serafino Gnutti”
 
Sabato 6 giugno – Piazza della Biodiversità, Slow Food
 
Ore 10-21
Slow Cheese – Degustazione: Slow Cheese: Parmigiano reggiano Dop, Branzi, Tuma di pecora delle Langhe, Ogleshield
 
Ore 10-10,45 e ore 19-19,45
Suoni di Terra Madre
Il palinsesto musicale dello Slow Food Theater, a cura di Luca Morino, avrà come obiettivo quello di evidenziare la biodiversità della musica.
 
Ore 11 e ore 13
Slow Kids: imparare giocando – Laboratorio per le scuole
 
Ore 12
We Feed the Planet - Incontro
Joris Lohman, coordinatore dello Slow Food Youth Network, presenta la grande iniziativa che dal 3 al 6 ottobre riunirà a Milano migliaia di artigiani del cibo under 40 da tutto il mondo. Un grande incontro tra i protagonisti del futuro del cibo, nel mese conclusivo di Expo 2015.
 
Ore 12-13, 14-15, 17-18
Slow Food on Film – Proiezione
Selezione di doc e di corti che illustrano buone pratiche agricole, le iniziative della rete Slow Food nel mondo e che, dall’altra parte denunciano quello che non va nel nostro sistema alimentare attuale.
 
Ore 15
Expo dei Popoli - Incontro
Il Forum internazionale della società civile e dei movimenti contadini per rispondere alla sfida di Nutrire il Pianeta si è concluso da poche ore. Ce lo raccontano i 10 delegati che hanno partecipato in rappresentanza della rete di Terra Madre e di Slow Food.
 
Ore 16.30
10.000 Orti in Africa - Incontro
John Kariuki, giovane leader della rete di Terra Madre in Kenya e vice presidente della Fondazione Slow Food per la biodiversità Onlus, racconta uno dei più straordinari progetti di Slow Food nel mondo: realizzare nel continente africano 10 mila orti. Una sfida in parte già vinta, con oltre 2 mila orti attivi; una sfida che ci porta al cuore del tema: come nutrire in modo buono, pulito e giusto gli oltre 7 miliardi di abitanti del Pianeta?
 
Ore 20-20,20
“Il Pianeta che ci ospita” di Ermanno Olmi – Proiezione
«Il Pianeta che ci ospita è il titolo del film cortometraggio – Expo 2015 Nutrire il Pianeta.
Lo scopo di questo evento universale è innanzitutto l’impegno dei popoli ricchi nel garantire cibo, acqua e dignità a ogni essere umano, secondo un principio di giustizia che regola la convivenza fra le genti della Terra. Allo stesso modo, e al pari del cibo, i popoli che hanno conquistato attraverso il sacrificio dei loro martiri il privilegio della libertà siano esempio di democrazia e convivenza civile». Ermanno Olmi
 
Domenica 7 giugno – Piazza della Biodiversità, Slow Food
 
Ore 10-21
Slow Cheese – Degustazione: Slow Cheese: Parmigiano reggiano Dop, Branzi, Tuma di pecora delle Langhe, Ogleshield
 
Ore 10-10,45 e ore 19
Suoni di Terra Madre
Il palinsesto musicale dello Slow Food Theater, a cura di Luca Morino, avrà come obiettivo quello di evidenziare la biodiversità della musica.
 
Ore 11-11,45 e ore 13-13,45
Slow Kids: imparare giocando – Laboratorio per le scuole
 
Ore 12-13, 14-15, 17-18
Slow Food on Film – Proiezione
Selezione di doc e di corti che illustrano buone pratiche agricole, le iniziative della rete Slow Food nel mondo e che, dall’altra parte denunciano quello che non va nel nostro sistema alimentare attuale.
 
Ore 15.00-15,45
Comunità Rom e Sinti in Italia: la tavola come luogo di incontri e di formazione identitarie.
Presentazione della tesi di laurea di Francesca Grazioli, laureata in Economia e Scienze Sociali e diplomata nel Master in Human Ecology and Sustainability dell'Università di Scienze Gastronomiche a Pollenzo. Esperta di diritto al cibo e sovranità alimentare, ha lavorato in India e in Africa nell'ambito dell'economia dello sviluppo e correntemente si sta occupando di food resilience in Somalia, Senegal e Sudan presso la FAO.
 
Ore 16.30
Perbacco! Che personaggi in Cilento…
Vito Puglia è un autentico pezzo di storia di Slow Food. Tra i primi promotori di Slow Food in Campania, animatore del progetto dei Presìdi sin dalle sue origini, già vicepresidente dell’Associazione, oggi è ristoratore a Pisciotta, perla del Cilento. La cucina del Perbacco racconta questo meraviglioso territorio di grande biodiversità, luogo d’elezione della dieta mediterranea.
 
 
Il programma SuperMax di Radio2 31 mag

SuperMax di Radio2 arriva a Expo Milano 2015 per una puntata tutta speciale

Domenica 31 maggio dalle 17.30 alle 19.00 al Conference Center di Expo Milano 2015 si terrà una puntata tutta speciale di SuperMax, la trasmissione radiofonica di Radio2 condotta da Max Giusti e Gioia Marzocchi.

Concerto Francesco Cafiso evento 29 mag

Francesco Cafiso in concerto nel Cluster Bio-Mediterraneo di Expo Milano 2015

Il giovane sassofonista Francesco Cafiso si esibirà dalle ore 20 sul palco del Cluster Bio-Mediterraneo e presenterà il suo ultimo disco "La Banda"

I nostri soci

Official Global Partners

Le iniziative a supporto di Expo Milano 2015