Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Per saperne di più e conoscere i cookie utilizzati accedi alla pagina Cookie.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Continua

Svelato il Padiglione della Veneranda Fabbrica del Duomo

7 apr

imm dett padiglione veneranda

Presente a Expo Milano 2015 come Partecipante della Società Civile, la Veneranda Fabbrica del Duomo ha svelato il Padiglione che realizzerà appositamente per l’Esposizione Universale. La presentazione si è tenuta oggi presso il gran cantiere della Chiesa di San Gottardo in Corte, a sua volta restaurata dalla Fabbrica per potere essere visitata  durante l’Esposizione Universale. All’evento hanno partecipato Monsignor Gianantonio Borgonovo (Presidente della Veneranda Fabbrica), Cristina Cappellini (Assessore alle Culture, Identità e Autonomie), Giuliano Pisapia (Sindaco di Milano) e Giuseppe Sala (Commissario Unico delegato dal Governo per Expo Milano 2015). Facendo tesoro dei sette secoli di esperienza delle maestranze della Veneranda, il Padiglione riprende gli elementi fondamentali della Cattedrale e della Piazza simbolo di Milano. Centro dell’esposizione sarà una riproduzione in scala 1:1 della Madonnina, fusa in bronzo dalla Fonderia Nolana Del Giudice partendo da una scansione tridimensionale ad altissima precisione. L’opera è la prima copia esatta in bronzo mai eseguita della celebre scultura di Giuseppe Perego, che brilla al sole sulla guglia più alta del Duomo di Milano.
 
 
Il Padiglione della Veneranda Fabbrica del Duomo

Sviluppato su più livelli, il Padiglione della Veneranda Fabbrica del Duomo porta il visitatore a incontrare la Madonnina attraversando momenti successivi. La prima parte riproduce la Piazza, da dove guardando verso l’alto si ha la sensazione di ammirare la Terrazza centrale della Cattedrale. La visita prosegue attraverso gradinate a più livelli, in cima alle quali si entra al cospetto della riproduzione della Madonnina. Un percorso che permette al pubblico di vivere simbolicamente l’esperienza di salire dalla Piazza alle Terrazze, esattamente come accade nella realtà.
 
Il Duomo di Milano, spirito cosmopolita della città

Il Duomo di Milano non è solo una magnifica cattedrale, è il simbolo dello spirito della città. La sua costruzione è durata sette secoli, i primi lavori cominciarono nel 1386 e gli ultimi interventi si conclusero nel 1932. Fin dalle sue origini, l’opera fu voluta, sostenuta e amata dal popolo milanese. Fondata da Gian Galeazzo Visconti nel 1387 per realizzare una nuova cattedrale al passo con le ultime tendenze europee, la Veneranda Fabbrica raccolse fin da subito tecnici e maestranze da ogni paese. Le decisioni erano prese in modo collegiale e ciò produsse uno stile completamente nuovo, italiano e internazionale al tempo stesso. La decisione di edificare l’opera in marmo invece che utilizzando i tradizionali mattoni in cotto, rese necessario aprire nuove cave in montagna. I blocchi venivano poi trasportati a Milano su grandi barche, che scendevano dal Lago Maggiore navigando per il Ticino e il Naviglio Grande fino al porto della Darsena. Da allora, il Duomo di Milano rappresenta il respiro cosmopolita della città, un’eredità che la Fabbrica custodisce da sempre per le nuove generazioni.
 

I nostri soci

Official Global Partners

Le iniziative a supporto di Expo Milano 2015