Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Per saperne di più e conoscere i cookie utilizzati accedi alla pagina Cookie.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Continua

Si conclude il Vivaio delle Idee a Expo Milano 2015. Annunciato accordo tra un investitore e una startup di sistemi biologici

30 ott

Vivaio delle idee img dettaglio

Giovedì 29 ottobre si è svolta a Expo Milano 2015 presso il Padiglione del Mipaaf la giornata conclusiva del Vivaio delle Idee, promossa da Padiglione Italia con la collaborazione di ItaliaCamp, per far incontrare le migliori startup del settore agroalimentare con un panel di investitori, fondi e venture capital. Hanno partecipato all’evento Diana Bracco, Commissario Generale di Sezione per il Padiglione Italia, Cesare Vaciago, Direttore Generale di Padiglione Italia a Expo Milano 2015, Giovanni Castino, ‎Marketing and Sponsorship Department del Padiglione Italia, Antonio dell’Atti, Project Manager Fondazione ItaliaCamp progetto Expo, Carlo Medaglia, Capo Segreteria Tecnica del Ministro dell’Ambiente, Giovanni De Caro, Banca Intesa, Federico Florà, Presidente Fondazione ItaliaCamp. Simone Molteni, Direttore di ExpoNet, il magazine ufficiale di Expo Milano 2015, Dario Savini, Amministratore Delegato di Eco-Sistemi, e Sirio Vurro, Amministratore delegato Alfa-CM. Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Maurizio Martina è intervenuto con un messaggio.
 
Il dopo Expo Milano 2015 appartiene alle startup
 
Florà ha spiegato che durante questo percorso “sono stati raccolti 400 progetti da 20 regioni, dei quali sono stati selezionati 190. Abbiamo realizzato 4 Opportunity Day portando 25 startup davanti ad un folto panel di investitori italiani e internazionali. Visone, concretezza e futuro ci hanno permesso di coinvolgere università Italiane, centri di ricerca, e aziende private”. Il Ministero dell’Ambiente ha consegnato una menzione di onore alle startup Carbon Sink, Gaia G, More +, Drive 2 Go. “L’innovazione tecnologica e la ricerca sono due temi fondamentali per le sfide che aspettano l’Italia e l’intero pianeta nei prossimi vent’anni: decarbonizzazione dell’industria ed economia circolare”  – ha dichiarato Medaglia. Bracco ha affermato che “il Vivaio delle Idee è un progetto che abbiamo voluto proprio per le startup attive sui temi dell'agroalimentare, della sostenibilità, delle energie rinnovabili. Con l’intento di favorire il trasferimento tecnologico e la sinergia tra le startup partecipanti e i partner privati e istituzionali di Padiglione Italia. Vaciago si è soffermato sul futuro del Vivaio delle Idee al termine di Expo Milano 2015. “Abbiamo creato un nuovo modo di fare impresa. Essendo il popolo delle startup mobile per definizione, lo spazio del Sito Universitario potrebbe essere destinato alle startup e all’innovazione”.
Molteni ha presentato il lavoro di mappatura delle startup passate da Expo Milano 2015, che è stato realizzato dalla redazione dividendo le diverse nuove imprese in filoni tematici. “L’importanza di ricostruire dei trend ricorrenti – ha spiegato Molteni – serve alle startup per sapere che cosa di simile viene fatto nel mondo. Per innovare, infatti, serve molta contaminazione”.
 
Presentato un caso di successo del Vivaio delle Idee: accordo tra un investitore e una startup
 
Durante l’evento è stato annunciato un lieto fine tra il business angel Sirio Vurro ed Eco-Sistemi, avvenuto nel corso degli Opportunity Day del Vivaio delle Idee. Infatti, Alfa-CM e Eco-Sistemi hanno siglato un accordo per l’acquisto di equity con una salita graduale nel monte azionario nella startup. Eco-Sistemi si occupa di ricerca, sviluppo, progettazione e realizzazione di sistemi biologici per la depurazione ed il riutilizzo delle acque reflue urbane ed industriali a chilometro zero. “Abbiamo investito – ha dichiarato Vurro – su una tecnologia interessante e un team preparato, consapevole di aver bisogno di un supporto manageriale, che sarà ciò che apporterò oltre al seed money”.
 

I nostri soci

Official Global Partners

Le iniziative a supporto di Expo Milano 2015