Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Per saperne di più e conoscere i cookie utilizzati accedi alla pagina Cookie.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Continua

Nagasaki Noodle, un momento per ricordare e uno per assaggiare

9 ago

Noodles dettaglio

Il Padiglione Giappone ha inaugurato oggi, 9 agosto, il palinsesto delle giornate commemorative dei settant’anni dallo scoppio della seconda bomba atomica sulla città di Nagasaki. Alla presenza di Toshio Takushima, Presidente dell'associazione per la promozione dell'export dei prodotti locali della prefettura di Nagasaki, sono state ricordare le vittime dell’esplosione del 9 agosto 1945 celebrando la ricchezza e la ritualità della preparazione dei prodotti tipici della regione di Nagasaki. “La strage che ha colpito Hiroshima e Nagasaki devo servire per lanciare al mondo un messaggio di pace, noi dobbiamo promuovere la pace.” afferma Takushima nel corso della cerimonia di inaugurazione, dalla cultura giapponese alla condivisione delle pietanze la regione di Nagasaki ha mostrato la forza di questo popolo nel sollevarsi e rindirizzarsi dopo una profonda crisi.
 

Una pasta vecchia di 400 anni

A partire da oggi per i prossimi tre giorni il Padiglione Giappone ospiterà delle divertenti performance culinarie che coinvolgono i visitatori alla scoperta di nuovi sapori e nuove tradizioni. Lo show cooking previsto per il Shimabara Tenobe Somen nagashi racconta la storia, risalente a più di 400 anni fa, dei famosi spaghetti somen chiamando i partecipanti a simulare una vera e propria preparazione e la modalità con cui vengono serviti in alcuni ristoranti tradizionali giapponesi. A seguire, la spiegazione della cerimonia del tè verde di Nagasaki e lo show cooking della pasta tipica Goto Tenobe Udon.
 

I nostri soci

Official Global Partners

Le iniziative a supporto di Expo Milano 2015