Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Per saperne di più e conoscere i cookie utilizzati accedi alla pagina Cookie.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Continua

L’Estonia digitale con il convegno “Estonia – where stuff happens first”

6 ott

Padiglione Estonia dettaglio

Oggi, 6 ottobre, il Padiglione Gallery of Estonia ha ospitato il convegno “Estonia – where stuff happens first” durante il quale sono stati presentati i sistemi digitali con cui il Paese baltico è riuscito a migliorare le prospettive socio economiche dei propri abitanti. Tra i partecipanti alla conferenza Hanno Tomberg, Presidente del consiglio di amministrazione di Enterprise Estonia, il Primo Ministro estone, Taavi Rõivas, Daniel Vaarik, membro del Comitato Consultivo Accademico del Presidente della Repubblica d'Estonia Toomas Hendrik Ilves, Aet Rahe, Direttrice delle politiche IT presso il Ministero degli Affari Economici, Riccardo Luna, giornalista e referente per l'Italia per la politica dell'Agenda Digitale Europea, Liina Areng, Responsabile Relazioni Internazionali, Pirko Konsa, presidente del Fondo estone per lo sviluppo e Andrus Jarg, CEO di Skype Technologies OÜ.

Sicurezza e trasparenza sono le parole chiave per il governo estone

“In Estonia il futuro è digitale” ha affermato il Primo Ministro, il quale non ha indugiato a mostrare al pubblico come funziona una carta d’identità digitale di un cittadino estone. “Nel nostro Paese i cittadini votano dal proprio pc, a casa” ha continuato spiegando l’avanzamento tecnologico della propria nazione e i sistemi di sicurezza e protezione dei documenti digitali personali. “Nel Padiglione dell'Estonia si possono ammirare i prodotti della nostra industria motociclistica, il nostro artigianato in legno, l’amore che investiamo nella costruzione dei migliori pianoforti e il nostro cibo.” ha continuato Rõivas “Oggi, parliamo di un altro aspetto fondamentale, dell’information technology che da 50 anni a questa parte ha permesso all’Estonia di garantire una qualità della vita alta ai propri cittadini.”

Un futuro digitale per superare la crisi

A sottolineare il discorso del Primo Ministro Rõivas, Daniel Vaarik ha mostrato al pubblico come lo sviluppo generato dalla digitalizzazione abbia “permesso al Paese di superare la crisi che lo ha coinvolto negli anni ’90, quando l’information technology ha portato risorse economiche e ha aperto all’Estonia una nuova frontiera del mercato internazionale, quello della offerta tecnologica.” La Nazione, prima al mondo per numero di start up per abitante, ispira alcune delle politiche di sviluppo italiane, a parlarne Riccardo Luna il quale ha sostenuto che “le politiche in Italia devono cambiare a breve se si vorrà consentire l’apertura alla digitalizzazione e all’information technology”, diversamente “i costi per il miglioramento e la formazione delle strutture delle reti digitali non sarebbero sostenibili dalle aziende, ancora fortemente concentrate sullo sviluppo tecnologico applicato al made in Italy.” Il convegno si è concluso sulla terrazza del Padiglione Gallery of Estonia con la degustazione delle specialità gastronomiche estoni.
 
 

I nostri soci

Official Global Partners

Le iniziative a supporto di Expo Milano 2015