Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Per saperne di più e conoscere i cookie utilizzati accedi alla pagina Cookie.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Continua

Il Villaggio Save the Children a Expo Milano 2015 inaugura sulle note di Giovanni Allevi

5 mag

SavetheChildren

Questa mattina è stato inaugurato il Villaggio Save the Children collocato lungo il Decumano di Expo Milano 2015. Giovanni Allevi e Anna Foglietta, testimonial di Save the Children, hanno partecipato alla presentazione: una performance del pianista ascolano, con opere tratte dal suo ultimo album, e un coinvolgente e suggestivo reading dell'attrice hanno chiuso la mattinata. Presentato anche il Rapporto Globale sullo Stato delle Madri nel Mondo, la pubblicazione che ogni anno analizza la situazione di madri e bambini in 179 Paesi del mondo e che quest'anno si focalizza sulle diseguaglianze nelle aree urbane. Erano presenti Giuseppe Sala, Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015, il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Maurizio Martina, il Sindaco di Milano Giuliano Pisapia, oltre a Claudio Tesauro e Valerio Neri, Presidente e Direttore Generale di Save the Children Italia. "Il 2015 è un anno chiave - ha ricordato Claudio Tesauro. - Le Nazioni Unite stabiliranno i nuovi obiettivi di sviluppo sostenibile che impegneranno gli Stati a costruire entro il 2030 un mondo in cui povertà e disuguaglianze saranno state annullate. Expo Milano 2015 è l’occasione per coinvolgere persone, istituzioni, aziende in questo straordinario sforzo".
 
Educazione e divertimento
 
"Il Villaggio Save the Children è esattamente come vorrei che fosse ogni Padiglione dell'Esposizione Universale. Ovvero la sintesi perfetta tra educazione e divertimento" ha detto Giuseppe Sala, dichiarando la sua completa soddisfazione nei confronti dei primi giorni di apertura. "Gioia, soddisfazioni, stimoli: meglio di così non si poteva partire." Anche Maurizio Martina vede la forza dell'Evento nell'incrocio tra consapevolezza e divertimento e con l'occasione ha ricordato l'importanza della Carta di Milano, il principale lascito di Expo Milano 2015, "un mezzo per fare un passo in avanti verso la consapevolezza".
 
Giovanni Allevi e Anna Foglietta
 
Sul palco allestito davanti al Padiglione Giovanni Allevi sale timidamente e dopo poche parole di presentazione la sua musica inizia a diffondersi nell'aria, da L'amor sacro, "un pezzo che descrive la tensione amorosa verso la totalità delle cose, verso il creato" a Loving you, "una vera e propria dichiarazione d'amore ai volontari di Save the Children". A conclusione della mattinata la testimonial Anna Foglietta, ispirandosi al Rapporto Globale sullo Stato delle Madri nel Mondo, ha raccontato la storia di Kamala e di Sarita, madre e figlia nepalesi che grazie a un programma di Save the Children hanno migliorato la qualità della loro vita vincendo la propria battaglia quotidiana per la nutrizione e la crescita in salute.
 
La visita al Villaggio Save the Children: Be The Change
 
E' proprio intorno alla nutrizione e alla malnutrizione, e alle emergenze che generano, che il percorso del Villaggio si snoda. Be the Change è la “chiamata all’azione” ricorrente nel Villaggio, perché ognuno di noi può cambiare le cose. Installazioni interattive ed esperienze sensoriali invitano il visitatore a sperimentare alcune situazioni di difficoltà vissute dai bambini coinvolti nei progetti di Save the Children e a contribuire a cambiare il loro destino. Ognuno potrà gemellarsi con uno di questi bambini e assumerne l’“identità”. Un grande archivio raccoglie le storie, un percorso narrativo-fotografico conduce il visitatore a fare delle scelte per cambiare la vita del bambino con cui ci si è gemellati. Nell’ambiente delle emergenze si comprende meglio l’impatto di una catastrofe naturale o umanitaria sulla vita di un bambino e cosa si può fare per aiutarlo.
 

 

I nostri soci

Official Global Partners

Le iniziative a supporto di Expo Milano 2015