Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Per saperne di più e conoscere i cookie utilizzati accedi alla pagina Cookie.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Continua

Il National Day della Repubblica Dominicana, il successo di un Paese che sta sconfiggendo la povertà

18 ott

ND Repubblica Dominicana dettaglio

La Giornata nazionale della Repubblica Dominicana è stata inaugurata dai rappresentanti delle delegazioni dominicana e italiana, le quali hanno partecipato all’intonazione degli inno nazionali e ai discorsi del Commissario generale, Bruno Antonio Pasquino, e dell’Ambasciatore presso le agenzie delle Nazioni Unite a Roma e Commissario generale, Marco Arvelo.
 


Una politica vicina a tutti i produttori

Alla presenza di Gina D’Alessandro, Ministro consigliere e incaricata delle negoziazioni ad interim dell’Ambasciata della Repubblica Dominicana in Italia, Natacha Sanchez, Console generale a Milano, Mercedes Brito, Console generale a Genova, Neyda Garcia, Direttore di Promocion Turistica a Milano, Bruno Antonio Pasquino ha aperto i festeggiamenti ricordando che “l’amicizia tra i nostri Paesi è stata sedimentata dall’intreccio delle idee e della cultura di intere generazioni e dai legami storici che, fino a oggi, hanno permesso di affrontare fianco a fianco le sfide del mercato internazionale.” Il rafforzamento dei rapporti commerciali e politici ha favorito gli investimenti, la conoscenza della ricchezza della Repubblica Dominicana e la riduzione della povertà. “Il vostro Paese” ha concluso Pasquino “ha adottato politiche innovative a sostegno degli agricoltori in ogni fase della produzione, raggiungendo con due anni di anticipo gli obiettivi del Millennio. Per questo lo sviluppo che presentate a Expo Milano 2015 contiene i successi del riconoscere il diritto al cibo come un diritto umano e inalienabile.” In risposta Marco Arvelo ha sottolineato come “le politiche adottate in Repubblica Dominicana hanno determinato la ripresa economica dell’intero Paese, concentrando gli investimenti pubblici sullo sviluppo delle capacità produttiva del settore rurale, sulla creazione di posti di lavoro e sull’emancipazione il raggiungimento del potenziale produttivo delle donne. Il sostegno tecnico attivato dal nostro governo garantisce lo sviluppo delle pratiche produttive sostenibile, migliorando la qualità della vita delle persone e il riconoscimento sui mercati dei nostri prodotti.”

Il programma culturale del National Day della Repubblica Dominicana: l’agricoltura famigliare

La performance culturale del gruppo di ballo tradizionale ha dato il via ai veri e propri festeggiamenti del National Day della Repubblica Dominicana. I colori della bandiera e i ritmi sfrenati della musica latino americana e caraibica hanno sfilato lungo il Decumano guidando i visitatori verso il Conference Centre, dove è iniziato il tavolo internazionale sull’agricoltura famigliare intitolato “Mettere gli agricoltori famigliari in condizione di poter nutrire se stessi, le loro comunità e il mondo.” Marco Arvelo ha introdotto la tavola rotonda alla quale Francesco Pierri ha parlato della “necessità di introdurre nuove delle politiche e nuove forme strategiche mirate allo sviluppo dell’agricoltura famigliare.” Per fare questo continua Lupiño Lazaro “dobbiamo coinvolgere i giovani nel lavoro a conduzione famigliare, loro garantiranno lo sviluppo economico del Paese e la risposta alle emergenze che affliggono il mondo.”

Il programma culturale del National Day della Repubblica Dominicana: conoscere i Caraibi

Successivamente “Una finestra sui Caraibi” ha portato al Cluster del Caffè i video, le fotografie e le testimonianze delle bellezza variegata della Repubblica Dominicana. Nel pomeriggio due panel condotti dai rappresentati della delegazione dominicana hanno parlato del modello adottato per il raggiungimento della sicurezza alimentare e del Paese nelle Grandi Antille come destinazione turistica. In serata una seconda sfilata lungo il Decumano ha introdotto le performance serali: il concerto “Souvenir Latino” dell’ensemble lirico dominicano Spirituosi e la festa a ritmo di merengue con il DJ Rafael Nuñez.
 

I nostri soci

Official Global Partners

Le iniziative a supporto di Expo Milano 2015