Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Per saperne di più e conoscere i cookie utilizzati accedi alla pagina Cookie.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Continua

Dopo Expo vorrei… il programma del Padiglione Caritas sull’eredità di Expo Milano 2015

5 set

Caritas x news dettaglio

Nell’ambito del programma “Dopo Expo vorrei…”, la piazzetta antistante il Padiglione Caritas ha ospitato il primo incontro dei venerdì all’Edicola “La città e i migranti, l’accoglienza diffusa per un’integrazione possibile.” All’evento condotto dal giornalista Davide Parozzi hanno partecipato Don Roberto Davanzo, Direttore di Caritas Ambrosiana, impegnato nella descrizione delle attività attuate dalla Diocesi di Milano a sostegno degli immigrati, e Gado Ali, il quale con la sua testimonianza ha regalato al pubblico un emozionante stralcio della vita di un immigrato.  Fino alla fine di ottobre, il Padiglione Caritas ospiterà un esperto e un testimone impegnati nell’affrontare di volta in volta una delle tematiche più rilevanti della società contemporanea, con l’obiettivo di evidenziare quale contributo deve lasciare alla città Expo Milano 2015 per definirne una potenziale soluzione.

Gli immigrati: una risorsa e non un costo per il Paese

In un luogo di confronto e di dialogo come Expo Milano 2015, questo convegno ha voluto stimolare i visitatori a una riflessione sull’integrazione e sulle pratiche quotidiane capaci di generale un cambiamento autentico, a cominciare dagli stili di vita della città. “La Caritas lavora a favore delle persone immigrate e dei cittadini italiani per creare un clima di sicurezza e di accoglienza” ha affermato Don Roberto Davanzo “un lavoro faticoso mirato a risolvere un fenomeno complesso e a porre le premesse necessarie per smantellare l’idea  che gli immigrati siano solo un costo per la società e non una risorsa.”

Attivare un cambiamento attraverso il dialogo
 
I risultati ottenuti dalla Caritas hanno garantito a molti immigrati un futuro migliore del loro passato, tutto questo attraverso il semplice gesto del dialogo. “Le persone possono diventare una risorsa” puntualizza Gado Ali “solo quando vengono aiutate a integrarsi. Per fare questo il primo passo è ascoltarle. Ecco perché la mediazione è fondamentale per dare loro le informazioni utili dal primo giorno di accoglienza.” Il dibattito ha voluto inoltre sottolineare l’importanza di un sistema ramificato di assistenza agli immigrati, in cui le associazioni e le istituzioni possano collaborare nella gestione delle fasi assistenziali fino al riconoscimento del permesso di soggiorno.
 
 

I nostri soci

Official Global Partners

Le iniziative a supporto di Expo Milano 2015