Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Per saperne di più e conoscere i cookie utilizzati accedi alla pagina Cookie.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Continua

Progetto Scuola di Expo Milano 2015: al via la vendita dei biglietti alle classi

6 ott

Costerà 10 euro il biglietto di ingresso a Expo Milano 2015 per gli studenti che visiteranno con la propria classe l’Esposizione Universale. Le modalità e le iniziative con cui le scuole potranno partecipare all’evento che si terrà il prossimo anno sono state presentate questa mattina a Roma, nella sede del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, nel corso di un incontro dedicato al Progetto Scuola di Expo Milano 2015.
 
All’appuntamento, che si è concluso con gli interventi del Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali Maurizio Martina e del Ministro dell’Istruzione Università e Ricerca Stefania Giannini, hanno preso parte il Direttore Generale della Divisione Event & Entertainment di Expo 2015 S.p.A. Piero Galli, l’Amministratore Delegato di Ferrovie dello Stato Italiane Michele Elia e il Direttore Business di Telecom Italia Simone Battiferri. Il prof. Andrea Lenzi (Ordinario di Endocrinologia - Sapienza Università di Roma) ha illustrato il progetto di educazione alimentare realizzato da Miur e Mipaaf in collaborazione con il Dipartimento di Medicina sperimentale della Sapienza Università di Roma.  
 
Delegazioni di studenti dell’Istituto Statale di Istruzione Superiore “Vincenzo Gioberti” e dell’Istituto Tecnico per il Turismo “C. Colombo” hanno partecipato all’incontro insieme ai ragazzi del Liceo Scientifico e Classico Statale “Peano-Pellico” che hanno presentato il portale “Together in Expo” e agli allievi dell’Istituto Tecnico Agrario “Emilio Sereni” che, in rappresentanza degli studenti degli istituti agrari e alberghieri di Italia, hanno illustrato il progetto “Miur-CNR per Expo 2015”.
 
Al centro dell’attenzione sia i percorsi didattici di educazione alimentare da proporre ai ragazzi sia le soluzioni di visita studiate ad hoc per gli istituti scolastici italiani e stranieri. Sono previste tariffe agevolate e itinerari dedicati per favorire la partecipazione a Expo Milano 2015 delle scuole di ogni ordine e grado: saranno circa 2 milioni gli studenti che visiteranno il sito espositivo durante il semestre.
 
Dal 15 settembre, le classi interessate possono prenotare la visita didattica, compilando il modulo di richiesta presente nella pagina www.expo2015.org/it/biglietti: il costo del biglietto per ogni singolo studente di gruppi scolastici o classe (dalle Scuole dell’Infanzia alle Secondarie di II grado) è di 10 euro. Ogni scuola potrà pianificare liberamente e in maniera autonoma la visita, identificando le soluzioni di viaggio più adatte alle proprie esigenze, così come potrà acquistare dei pacchetti - comprensivi di ingresso, transfer, pasto e albergo - mettendosi in contatto con i “Rivenditori Autorizzati Scuole”.
 
Per prenotare i biglietti è necessario accedere al seguente link  e seguire le indicazioni per la corretta compilazione ed invio del form di prenotazione online. Se si riscontrassero problemi nella compilazione o quesiti in merito ai biglietti scuola si può contattare Expo al seguente indirizzo email dedicato  schoolbooking@expo2015.org.  Inoltre, sul sito dedicato al Progetto Scuola – www.progettoscuola.expo2015.org - è possibile confrontarsi e sciogliere dubbi in chat con la mascotte Foody, in funzione di operatore virtuale, e acquisire informazioni e materiali (video, interviste, paper, corsi di formazione) per partecipare in maniera attiva al programma e approfondire i temi durante le lezioni in classe.
 
Al fine di coinvolgere in modo diretto i ragazzi nell’evento, Expo Milano 2015 darà poi la possibilità a circa 2.500 studenti delle scuole secondarie di II grado della Lombardia di diventare “Volontari per un giorno”.
 
L’appuntamento di questa mattina ha offerto l’occasione per fare anche il punto sulle importanti attività in cui si articola il Progetto, tra cui:
 
  • BANDI DEL MIUR: “La scuola italiana per Expo”, per premiare progetti digitali e non delle nostre scuole, e “Together in Expo”, per favorire i gemellaggi con l’estero;
  • CONCORSO PoliCultura-Expo: realizzato con il Politecnico di Milano, chiede alle classi che partecipano di sviluppare progetti di digital storytelling. Le iscrizioni sono aperte da oggi;
  • COINVOLGIMENTO DELLE SCUOLE STRANIERE: sono stati organizzati workshop con scuole straniere in Italia e sono state avviate collaborazioni con Organizzazioni Internazionali e con l’Erasmus Network;
  • SPAZIO “VIVAIO SCUOLE” all’interno di Padiglione Italia
  • PRESENTAZIONE DEL PROGETTO SCUOLA: nel 2014 sono stati organizzati corsi di formazione per insegnanti e road-show con tappe in tutta Italia per spiegare l’opportunità educativa del tema “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”.
Nato con la firma del Protocollo d’Intesa tra MIUR, Expo 2015 e Padiglione Italia, il Progetto Scuola può contare sulla collaborazione delle aziende Partner di Expo Milano 2015: Alitalia-Etihad, Coop, Ferrero, Ferrovie dello Stato Italiane, Intesa Sanpaolo, Manpower Group, Samsung, Sanpellegrino e Telecom Italia.
 
 
 
 

I nostri soci

Official Global Partners

Le iniziative a supporto di Expo Milano 2015