Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Per saperne di più e conoscere i cookie utilizzati accedi alla pagina Cookie.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Continua

A Expo Milano 2015 Intesa Sanpaolo presenta le eccellenze italiane nell’ambito dell’efficienza energetica

29 set

Expo Cleantech Workshop news

Martedì 29 settembre presso il Padiglione di Intesa Sanpaolo a Expo Milano 2015 è stata presentata la conferenza "Expo Cleantech Workshop", dedicata alle best practices italiane che coniugano il tema dell'accesso all'energia con quello agricolo e alimentare. In collaborazione con il Ministero dello Sviluppo Economico, Italian Trade Agency (ITA) e Gestore Servizi Elettrici (GSE), il seminario ha presentato alle delegazioni straniere di Colombia e Brasile lo stato dell'arte, l'esperienza e le tecnologie italiane d'eccellenza nei settori: biogas, fotovoltaico, efficienza energetica e valorizzazione energetica degli scarti di produzione agricola. Hanno partecipato all’incontro Tiziana Vecchio e Wolfgang D’Innocenzo, Ministero dello Sviluppo Economico, Donatella Barisano, Enea, Emanuela Peruzzi, GSE, Valentina Nicolucci, CNH, Pietro Spatola, TSEM, Stefano Andreotti e Alessandra Giusti, Consul System, Fabio Porreca, SOLIS, Fabio Telli, Energy Team, Renato Clementi, Baboo Energy Services, Marcello Saralli e Roberto Cianella, Ministero dello Sviluppo Economico, Francesco Lazzeri, Enel Green Power, Elisa Masi, PNAT, Roberto Angoli, REM, Paolo Fracas, Genport, Guido Cantalini, SolarPlan, Antonio Zingales, SAET, e Luciano Giannini, My Energy.

I vantaggi del piano strategico energetico nazionale

D’Innocenzo ha presentato il piano strategico energetico nazionale, evidenziando i contributi di stimolo e di crescita economica che questa politica porta con sé. “Con la priorità di combinare un’efficienza energetica insieme a nuove progetti rinnovabili, puntiamo a raggiungere vari sistemi, da quello dell’elettricità alle fonti di riscaldamento, fino a quello dei trasporti. Dal 2008 si evidenzia un trend di crescita negli investimenti per l’energia rinnovabile, soprattutto con fonti idroelettriche”. Barisano ha analizzato nel dettaglio le nuove tecnologie per produrre bioenergia, attraverso lo sviluppo della biomassa per produrre energia senza intaccare la produzione alimentare. “Nel 2020 la biomassa rappresenterà la maggiore fonte di energia rinnovabile, ed Enea è già impegnata nella produzione di una seconda generazione di biocarburante. Mentre la bioraffinazione costituirà uno dei maggiori ambiti d’investimento futuri”.

Molti attori privati investono sul biometano

Peruzzi ha spiegato l’importanza del GSE come organo di controllo e promotore di incentivi sulle risorse rinnovabili. “Attraverso uno schema di supporto per l’elettricità, proponiamo finanziamenti economici per l’energia termica, biocarburanti e biometano”. In particolare, Nicolucci ha sottolineato come “l’innovazione risiede nella produzione di biometano da scarti dell’agricoltura senza togliere risorse all’alimentazione e con la possibilità di utilizzarlo anche come fertilizzante per la coltivazione”.
 

 
 

I nostri soci

Official Global Partners

Le iniziative a supporto di Expo Milano 2015