Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Per saperne di più e conoscere i cookie utilizzati accedi alla pagina Cookie.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Continua

Latinoamericando: scopri la Bolivia

4 ago

Milano - Via Giuseppe di Vittorio, 6, 20090 Assago Milano Forum di Assago / 4 agosto

Bolivia
Il penultimo Paese ospitato dal festival di musica e cultura sudamericana Latinoamericando  è la Bolivia. Dal 4 all’8 agosto ci sarà l’occasione per iniziare a scoprire il Paese, che l’anno prossimo sarà ospite di Expo Milano 2015, grazie alla settimana dedicata organizzata dal Consolato Generale dello Stato Plurinazionale della Bolivia a Milano, da gruppi e associazioni boliviani.
 
Tra danze, musica, notti di poesia, degustazioni, proiezioni di video e documentari, il Paese si svelerà a tutti coloro che parteciperanno al Festival. In questa cornice il 6 agosto verrà anche celebrata la Festa nazionale della Bolivia, anniversario del 6 agosto 1825, giorno di indipendenza dalla Spagna: ci sarà una sfilata di bandiere, balli tipici e il discorso delle autorità boliviane presenti in Italia.
 
La Bolivia a Expo Milano 2015: la preziosa quinoa
 
Dagli altipiani alle pianure tropicali dello Yungas, dalle vette delle Ande al Lago Titicaca, la Bolivia è lo scrigno di bellezze naturali incantevoli. Per sei mesi i frutti coltivati in questi paesaggi arriveranno a Milano con la loro storia, tradizione e daranno una chiave per affrontare le sfide del futuro in tema alimentare. Il Paese andino si presenta infatti a Expo Milano 2015 portando tutta la ricchezza della sua coltura tradizionale, la quinoa. Proprio questo alimento è l’ispirazione del concept del PadiglioneQuinoa, un futuro seminato migliaia di anni fa”: viene coltivata da oltre 5.000 anni sugli altipiani pietrosi delle Ande ed è il cibo base per le popolazioni andine in quanto ricco di proteine, fosforo, ferro e magnesio. La Bolivia vuole affrontare la sfida che lancia il Tema di Expo Milano 2015 Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita proprio con il suo alimento più tipico,  recuperando le più antiche conoscenze e la cultura di cui il cibo è parte essenziale, icona di saggezza e di armonia con la natura. Nello spazio espositivo del Paese, di 125 metri quadri nel Cluster Cereali e Tuberi  , i visitatori potranno conoscere la quinoa, un dono degli indigeni proveniente dal passato, per il presente e per il nostro futuro.
 
Un’immagine evocativa della cultura boliviana
 
L’immagine rappresentativa della Bolivia è costituita da due figure emblematiche della regione andina e della sua cultura tradizionale. Patuju (Heliconia rostrata) una specie erbacea perenne della famiglia delle Heliconiaceae, che si trova nelle foreste tropicali di Belize, Guatemala, Honduras, Panama, Brasile, Colombia, Ecuador, Venezuela, Perù e Bolivia. E’ in quest’ultimo Paese che, assieme alla cantuta, è uno dei due fiori nazionali poiché i suoi colori richiamano quelli della bandiera boliviana. Viracocha, Wiracocha o Huiracocha, anche chiamato “Dios de las Varas”, è una delle principali divinità inca. Il suo nome in lingua quechua è: Apu Qun Tiqsi Wiraqucha Pachayachachiq.
 
 
 

I nostri soci

Official Global Partners

Le iniziative a supporto di Expo Milano 2015