Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Per saperne di più e conoscere i cookie utilizzati accedi alla pagina Cookie.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Continua

L’Eritrea organizza due convegni su alimentazione e benessere a Expo Milano 2015

22 mag

22 maggio 10:30

Eritrea seminari
Venerdì 22 maggio si svolgono due convegni aperti al pubblico promossi dall’Eritrea. Si concentrano su un cerale tipico e su un particolare tipo di forno che migliora la salute delle persone e dell’ambiente. L’Eritrea partecipa a Expo Milano 2015 all’interno del Cluster Zone Aride: il concept con cui si presenta si collega alle opportunità che si devono cogliere in questi luoghi del Pianeta e i convegni organizzati vogliono proprio sottolineare che vivere in zone aride può essere una benedizione, non una disgrazia.

Ales: un cereale naturalmente ad alto livello proteico per la nutrizione sostenibile e per l’ambiente

Conference Center - sala CC256 10.30-12.00

Il seminario tenuto da Eden Tareke e Debesay Ghebrehiwet Andegergis si concentra su una coltura di cereali conosciuti a livello locale come ”Ales” (farro, Triticum dicoccun), che per vari motivi pareva estinto ed è stato fuori produzione in Eritrea per quasi un secolo . Ma ora il raccolto è stato ripreso da un cittadino eritreo interessato ed ha qualità nutrizionali eccezionali. Ales è un cereale con radici storiche in Eritrea. Di recente è stato ricoltivato da un contadino che ha iniziato da pochi semi nel 2003 e nel 2014 la produzione di più di 120 quintali. La produzione è destinata a raddoppiare nel prossimo anno. Inoltre la determinazione del contadino è stata sostenuta dalla resa elevata, circa 1,5 volte in più per ettaro rispetto ad altri cereali come orzo e grano. A differenza di altri cereali coltivati contiene livelli relativamente elevati di proteine ed è destinato a svolgere un ruolo significativo nella nutrizione e ambiente in Eritrea e nel mondo.

Il forno che migliora la salute delle persone e dell’ambiente

Conference Center - sala CC256 15.30 -17.30

Il seminario del pomeriggio, tenuto da Daniel Kahsai Tsighe, si concentra su un tipo di cucina ad elevata efficienza: Mogogò Adhanet. E' usato per cucinare l’’injera', la focaccia spugnosa a base di cereali misti che è la base di uno dei piatti tradizionali eritrei. L’injera viene cotta su un grande piano di argilla nera sotto un coperchio metallico che per la sua forma ricorda un cappello. Per secoli è stata cucinata in semplici forni di creta, costruiti all’aperto, conosciuti come Mogogos. Si tratta di forni fumosi e pericolosi e spesso difficili da avviare, sono molto inefficienti e richiedono molto combustibile per completare il processo di cottura. Dato che circa 50 milioni di persone mangiano l’injera tutti i giorni in Eritrea, Etiopia e Sudan, questa inefficienza rappresenta una minaccia significativa per la salute e per l’ambiente. L'innovazione del  forno modificato Mogogò Adhanet porta vantaggi enormi: in lingua locale “Adhanet” significa “salvatore” perché salva gli alberi e la salute. Le pareti del forno sono isolate termicamente, la camera di combustione è di ceramica, chiusa e protetta; prevede un sistema di introduzione di aria di combustione e di scarico delle ceneri e la tubazione di captazione dei fumi di combustione.

I nostri soci

Official Global Partners

Le iniziative a supporto di Expo Milano 2015