Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Per saperne di più e conoscere i cookie utilizzati accedi alla pagina Cookie.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Continua

Glossario

ARCA: soggetto nato nel 2007, ARCA sta per Agenzia Regionale Centrale Acquisti, ed è un portale nato all’interno di Lombardia Informatica S.p.A. per fornire servizi e strumenti per gli acquisti della Pubblica Amministrazione lombarda, come stabilito dalla Legge Regionale 16 luglio 2012 n. 12.

BIE: il Bureau International des Expositions (BIE) è l’organismo internazionale che ha il compito di sovrintendere e regolamentare il calendario, la campagna di candidatura, la selezione e l’organizzazione delle Esposizioni Universali ed Internazionali. Il BIE è un’organizzazione intergovernativa costituita a Parigi nel 1928 dalla Convenzione sulle Esposizioni Internazionali che fornisce la definizione e gli obiettivi delle Expo, così come le normative internazionali per l’organizzazione e la partecipazione. A tale scopo, il BIE svolge tre funzioni essenziali per garantire:

  1. La corretta applicazione della Convenzione e di tutti i regolamenti relativi alle Expo;
  2. La trasmissione di conoscenze e di best practices tra un’Expo e l’altra;
  3. Lo sviluppo della struttura e dei principi di Expo per assicurare che questi eventi rimangano pertinenti in un contesto di globalizzazione, di sviluppo del mondo virtuale e di tempi che cambiano.

Classificazione ATECO: tipologia di classificazione di ATtività ECOnomiche, adottata dall'Istituto Nazionale di Statistica italiano (ISTAT) per le rilevazioni statistiche nazionali di carattere economico. La suddivisione è sviluppata in termini alfa-numerici con diversi gradi di dettaglio: le lettere indicano il macro-settore di attività economica, mentre i numeri (che vanno da due fino a sei cifre) rappresentano le articolazioni e le disaggregazioni dei settori stessi. Per maggiori informazioni si consiglia di visitare questa pagina.
 
Costi: i costi sostenuti da Expo 2015 S.p.A. sono costituiti prevalentemente dalle attività realizzate al fine di organizzare l’Esposizione Universale.
 
Dossier di Registrazione: è il documento consegnato al BIE (Bureau International des Expositions) il 22 aprile 2010, la cui presentazione costituisce l'adempimento formale necessario per ottenere in modo definitivo l'assegnazione dell'Expo alla città ospitante: esso serve infatti a documentare e confermare tutti gli impegni presi in sede di candidatura per la realizzazione dell'evento. Il Dossier di registrazione di Expo Milano 2015 è stato preparato dalla Società con il contributo del Commissario e di tutti i soci e illustra in modo completo sia lo sviluppo dei contenuti pregnanti di Expo, sia le linee guida che accompagneranno la sua realizzazione fino al 2015.
 
DPCM: Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri.
 
Expo Performance Review: strumento attraverso il quale i responsabili valutano i propri collaboratori rispetto al manuale delle competenze di cui la Società si è dotata. Il sistema delle competenze definisce l’insieme dei comportamenti e competenze chiave per il presidio dei ruoli in azienda sulle quali capo e collaboratore si confrontano in riferimento al possesso ed esercizio, identificando punti di forza e aree di miglioramento.
 
Governance: insieme di regole e codici che guidano la gestione di un’impresa, sia internamente che in relazione ai suoi azionisti.
 
Piattaforma Telematica: denominato anche “Sintel”, è lo strumento telematico adottato da Expo 2015 S.p.A. al fine di garantire la massima trasparenza nelle proprie procedure di gara, per la gestione dell’Elenco fornitori e per lo svolgimento delle procedure di gara per via telematica. Tale piattaforma è sviluppata e gestita da ARCA, Agenzia Regionale Centrale Acquisti di Regione Lombardia.
 
Procedura Negoziata: procedura di affidamento di lavori, servizi o forniture in cui, anche senza previa pubblicazione del bando di gara, la stazione appaltante consulta gli operatori economici da essa scelti e negozia direttamente con essi le condizione dell'appalto.
 
RFP: acronimo di Request For Proposal, le RFP rappresentano le principali procedure adottate da Expo 2015 S.p.A. per la ricerca di partner/sponsor al fine di rendere trasparente e concorrenziale il processo di ricerca.
 
Tale processo si suddivide in due macro categorie:

  • RFP ON SITE: la prima categoria si rivolge a quelle aziende interessate ad investire per avere una presenza fisica sul Sito Espositivo di Expo Milano 2015
     
  • RFP TRASVERSALI: la seconda categoria  è finalizzata alla ricerca di partnership/sponsorship non principalmente legate alla presenza sul Sito Espositivo
 
Rilevanza comunitaria: vedi voce “Soglia comunitaria”.
 
Ricavi: i ricavi di Expo 2015 S.p.A. consistono in larga parte nei contributi versati dagli azionisti e dagli introiti provenienti dai Partner.
 
Sintel: vedi “Piattaforma Telematica”.
 
Società di scopo: è la forma giuridica di Expo 2015 S.p.A.:  società pubblica, partecipata, per il 40%, dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, per il 20% ciascuno da Regione Lombardia e dal Comune di Milano, e per il 10% ciascuno dalla Provincia di Milano e dalla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Milano. È stata istituita con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 22 ottobre 2008, e successive modifiche ed integrazioni, con il precipuo scopo di organizzare, realizzare e gestire l’evento Expo Milano 2015.
 
Stakeholders (o “portatori di interesse”): insieme dei soggetti influenti e rilevanti per Expo 2015 S.p.A. dagli azionisti, ai Partecipanti Aderenti, alle aziende pubbliche e private che in qualche modo collaborano con la Società.
 
Soggetti apicali: persone che rivestono funzioni di rappresentanza, di amministrazione o di direzione della Società o di una sua unità dotata di autonomia finanziaria e funzionale, nonché persone che esercitano, anche di fatto, la gestione o il controllo della Società.
 
Soggetti subordinati: persone sottoposte alla direzione o alla vigilanza dei soggetti apicali (vedi definizione).
 
SMART CIG: strumento elettronico grazie al quale le stazioni appaltanti possono ottenere i Codici Identificativi Gara in modalità semplificata o carnet di 50 certificati.
 
SIMOG: strumento telematico di gestione predisposto dall’Autorità per la Vigilanza dei Lavori pubblici, e messo a disposizione dei Responsabili Unici del Procedimento per la gestione delle Gare e dei relativi Lotti ai fini della trasmissione dei dati, ai sensi del comma 8 dell’art. 7 del D.Lgs 163/06.
 
Soglia comunitaria: con il Regolamento (UE) n. 1336/2013 del 13 dicembre 2013 (GUUE 14/12/2013 n. L335/17), la Commissione europea ha provveduto ad aggiornare le soglie di applicazione in materia di procedure di aggiudicazione degli appalti, modificando le direttive 2004/17/CE, 2004/18/CE e 2009/81/CE del Parlamento europeo e del Consiglio riguardo alle soglie di applicazione in materia di procedure di aggiudicazione degli appalti.

A partire dal primo gennaio 2014, sono in vigore le seguenti soglie (fino al 31 dicembre 2013 le soglie erano di: per i lavori pubblici: € 5.000.000 e per i servizi e le forniture nei settori ordinari: € 200.000):
  • per i lavori pubblici: € 5.186.000
  • per i servizi e le forniture nei settori ordinari: € 207.000.
Stato Patrimoniale: lo Stato Patrimoniale di una Società si compone di due elementi principali: attivo e passivo. Le voci dell’attivo più rappresentative sono costituite dai Depositi Bancari e Cassa costituiti dai contributi versati sulla Banca d’Italia da parte dei Soci e gli Investimenti, ovvero il valore delle immobilizzazioni materiali ed immateriali della Società.
 
VIK: acronimo di Value in Kind, è lo strumento che Expo 2015 S.p.A. mette a disposizione di aziende partner e sponsor, offrendo loro la possibilità di versare parte del contributo di sponsorizzazione in beni e servizi ad un controvalore adeguatamente stabilito. La sponsorizzazione offre diversi diritti e vantaggi al Partner, tra i quali in particolare: la visibilità del proprio brand in contesti nazionali ed internazionali per tutta la durata del contratto, sia nel periodo antecedente all’Esposizione sia durante l’Esposizione stessa; pacchetti di hospitality durante lo svolgimento dell’Esposizione; la concessione del logo ufficiale di Expo Milano 2015 in occasione di eventi organizzati dal Partner allo scopo di promuovere la conoscenza dell’Esposizione Universale di Milano 2015.

I nostri soci

Official Global Partners

Le iniziative a supporto di Expo Milano 2015