Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Per saperne di più e conoscere i cookie utilizzati accedi alla pagina Cookie.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Continua

Il programma settimanale del Padiglione Slow Food da lunedì 28 settembre a domenica 4 ottobre

28 set
4 ott

28 settembre 10:00 - 4 ottobre 20:00

programma settimanale slow food dettaglio
Ecco il programma culturale del Padiglione Slow Food a Expo Milano 2015 di questa settimana da lunedì 28 settembre a domenica 4 ottobre. Oltre agli appuntamenti fissi, dai laboratori per bambini e ragazzi Slow Food for Kids alle degustazioni di vini, formaggi e Presidi Slow Food alla musica di Suoni di Terra Madre, anche nei prossimi giorni lo spazio offre alcuni momenti particolarmente significativi.
 
Difendere i mari
Lunedì 28 settembre alle 18.00 è previsto l’incontro Blue Food: Green Future?, un progetto interamente dedicato alle risorse alimentari legate al mare e agli ecosistemi delle acque dolci, nato nell’Acquario Civico di Milano, con la partecipazione di ISM - Istituto per gli Studi sul Mare, Verdeacqua Onlus, WWF, Slow Food Milano e Slow Food Lombardia, Greenpeace gruppo locale Milano, e AIRG Associazione Italiana Ristoratori Giapponesi.
 
Corretta nutrizione
Martedì 29 settembre alle 12.00 verrà presentato il Manifesto delle criticità nutrizionali, meticoloso lavoro di analisi, critica e proposta multi professionale sulle carenze nutritive dell’alimentazione anche nelle nostre società, realizzato da alcune organizzazioni della società civile, con il coordinamento di Lucio Lucchin, past president dell'ADI e con il contributo di Slow Food Italia.
 
Ritratti di donne e di terra
Mercoledì 30 settembre alle 16.30 verrà presentato il video Ritratti di donne e di terra realizzato da Anna Kauber, che da tempo studia  il paesaggio agrario e in particolare la presenza femminile nei campi. Video-interviste raccolte in due anni nei mercati agricoli in città e nei paesi della provincia, nella campagna “bassa”, in collina e in diverse località della montagna appenninica. A seguire, verrà presentato il libro Le vie dei campi, anch’esso di Anna Kauber, che racconta gli incontri con i contadini “particolari” del fertile territorio del parmense.
 
Tutto il buono dei latti vegetali
Giovedì 1 ottobre alle 15.00 si terrà  l’incontro Bevande innovative nell’ambiente delle caffetterie internazionali, dedicato ai latti vegetali e alle loro applicazioni, nelle caffetterie e nei loro prodotti, con particolare riferimento ai cappuccini italiani.
 
Il vino tra globalizzazione e territorio
Venerdì 2 ottobre alle 15.00 si terrà l’evento Vino: locale e globale, andata e ritorno, un approfondimento sui processi di globalizzazione economica e culturale in cui è coinvolto in particolare il mondo del vino.
 
La biodiversità nel passato
Sabato 3 ottobre alle 14.00 è previsto l’evento Frutti del passato: come far rivivere la biodiversità, durante il quale sarà proiettato un filmato, realizzato dalla Condotta Golfo dei Poeti - Cinque Terre - Val di Vara - Riviera spezzina, con la collaborazione della emittente televisiva spezzina Teleliguriasud, per far conoscere le storie di due produttori che nel corso di questi anni hanno dato vita a due distinti progetti di valorizzazione delle antiche varietà di piante da frutta della Val di Vara.
 
Il Padiglione Slow Food
Realizzato interamente in legno e con la nota chiocciolina rossa riconoscibile dall’esterno, il Padiglione Slow Food accoglie i visitatori dell’Esposizione Universale in prossimità dell’ingresso Est - Roserio, all’altra estremità del Decumano rispetto alla stazione ferroviaria e della metropolitana di Rho Fiera Milano Expo. Lo spazio è costituito da tre accoglienti tettoie, sotto le quali trovano posto un teatro per incontri ed eventi culturali, un’area espositiva tutta incentrata sulla Biodiversità e una zona dedicata alle degustazioni, in particolare dei prodotti agricoli e dei piatti tutelati dalla rete dei Presidi Slow Food. Al centro del Padiglione si apre la Piazza della Biodiversità, un’oasi di pace in cui riposarsi avvolti dal profumo di varietà rare di ortaggi.
Ecco il programma settimanale del Padiglione Slow Food da lunedì 28 settembre a domenica 4 ottobre
 
Lunedì 28 settembre
 
Ore 10.00-21.00
Slow Cheese
Queso de Jacetania, Formai de mut Dop, Maremmano, Saint-Nectaire Aoc. Ecco i protagonisti dell’area Slow Cheese, in degustazione dal 28 settembre al 4 ottobre.
 
Ore 10-11 e ore 19-20
Suoni di Terra Madre
Il palinsesto musicale dello Slow Food Theater, a cura di Luca Morino, avrà come obiettivo quello di evidenziare la biodiversità della musica.
 
Ore 11.00-11.45
Slow Food for Kids: imparare giocando!
Acqua, spreco, api, biodiversità e tanto altro saranno i temi su cui ogni mattina grandi e piccini potranno confrontarsi… giocando!
 
Ore 13.00-13.45
Slow Cheese - Presentazione dei formaggi della settimana
Queso de Jacetania, Formai de mut Dop, Maremmano, Saint-Nectaire Aoc. Francesco Nota presenta i quattro protagonisti dell’area Slow Cheese.
 
Ore 14.00-14.45
Il sigaro Toscano: celebriamo i duecento anni dalla nascita di uno dei prodotti più belli della manifattura italiana
In questo 2015 celebriamo i duecento anni dall’acquazzone che fece nascere, per puro caso a Firenze, il sigaro di tutti gli italiani: il sigaro Toscano. Un esempio di artigianalità e tradizione uniti a innovazione e tecnologia, con un forte legame ai territori di coltivazione e cura del tabacco Kentucky, una filiera che rappresenta un comparto di alta qualità italiana.
A cura di Marco Prato
 
Ore 15.00-15.45
Quando le reti sociali danno buoni frutti
La condotta Origgio e Saronnese presenta le attività svolte in collaborazione con altre associazioni del territorio. Tra queste, Semplice Terra, il Collegio Castelli di Saronno e la Società Storica Saronnese. Tra i progetti presentati, gli orti urbani sociali e solidali, alcuni dei quali sono entrati nel Progetto Nazionale degli orti urbani di Italia Nostra, la bottega contadina, dove si vendono prodotti locali e prodotti dei Presìdi, la cascina della vigna e la porta di accesso al Parco del Lura, spazi che hanno l’obiettivo di essere affidati a giovani contadini e cooperative solidali. Alla presentazione collabora anche il panificio “Acqua e farina” di Saronno, con cui la condotta sta lavorando al recupero di un “dolce povero” della tradizione territoriale: il Marmott.
Interverranno: Giorgio Pozzi, presidente di Semplice Terra, e Franco Turconi, orticultore “storico-scientifico”.
 
Ore 16.30-17.15
Il vino vegano
L’incontro farà luce su una serie di aspetti inerenti il vino vegano, nuovo grande protagonista dello scenario enologico nazionale. Curiosità, contraddizioni, spunti e stimoli di un vino che non vuole essere solo “di moda”.
Con Serena Pasetti, docente Fisar.
 
Ore 18.00-18.45
Blue Food: Green Future?
Nell’anno di Expo, non si poteva non parlare anche di mare. Un progetto interamente dedicato alle risorse alimentari legate al mare e agli ecosistemi delle acque dolci. Perché la gestione delle risorse marine si fonda prima di tutto sulla conoscenza dei meccanismi biologici dei mari, le cui radici si possono rintracciare nei modi di vita delle popolazioni di pescatori. Un progetto nato nell’Acquario Civico di Milano, con la partecipazione di ISM - Istituto per gli Studi sul Mare, Verdeacqua Onlus, WWF, Slow Food Milano e Slow Food Lombardia, Greenpeace gruppo locale Milano, e AIRG Associazione Italiana Ristoratori Giapponesi.
 
Ore 18.00-21.00
Aperitivo slow
Dal lunedì al venerdì, dalle 18 alle 21, è possibile fruire di un prezzo speciale per la degustazione della chiocciola. Ti proponiamo 4 formaggi a latte crudo e 2 calici di vini italiani a 10 euro. Vieni a trovarci al padiglione Slow Food, all'estremità est del Decumano. Rilassati a bordo del nostro orto rigoglioso, ascolta i Suoni di Terra Madre, preparati a una degustazione di qualità… Ti aspettiamo!
 
Martedì 29 settembre
 
Ore 10.00-21.00
Slow Cheese
Queso de Jacetania, Formai de mut Dop, Maremmano, Saint-Nectaire Aoc. Ecco i protagonisti dell’area Slow Cheese, in degustazione dal 28 settembre al 4 ottobre.
 
Ore 10-11 e ore 19-20
Suoni di Terra Madre
Il palinsesto musicale dello Slow Food Theater, a cura di Luca Morino, avrà come obiettivo quello di evidenziare la biodiversità della musica.
 
Ore 11.00-11.45
Slow Food for Kids: imparare giocando!
Acqua, spreco, api, biodiversità e tanto altro saranno i temi su cui ogni mattina grandi e piccini potranno confrontarsi… giocando!
 
Ore 12.00-12.45
Presentazione del Manifesto delle criticità nutrizionali
Il Manifesto delle criticità nutrizionali italiane è un meticoloso lavoro di analisi, critica e proposta nel quale si sono impegnate numerosissime istituzioni medico-scientifiche alcune organizzazioni della società civile, con il coordinamento di Lucio Lucchin, past president dell'ADI e con il contributo di Slow Food Italia. Le criticità nazionali nell’ambito della Nutrizione Clinica e Preventiva risultano fortemente correlate sia agli aspetti economici che socio-culturali della nostra comunità. Non possono pertanto essere affrontate efficacemente se non con strategie globali di ordine bio-psico-sociale e con un approccio di rete, ovvero con il coinvolgimento multiprofessionale di scienziati, professionisti sanitari, politici, amministratori pubblici, cittadini. Presentiamo il risultato di questo lavoro presso il nostro spazio non come momento conclusivo di un percorso durato oltre un anno, ma come momento di ripartenza per la condivisione su più larga scala dei dati evidenziati nel Manifesto, delle riflessioni che hanno generato e delle prospettive di cambiamento che auspichiamo.
 
Ore 15.00-15.45
I distillati alcolici e il corretto metodo di assaggio
Introduzione sui distillati, classificazione, metodi di distillazione e cenni storici.
Breve spiegazione del metodo di assaggio studiato nei laboratori di analisi sensoriale dell'Università di Scienze Gastronomiche.
Intervengono Alessandro Barbesino, studente presso l’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche e Paolo Corvo, docente presso l’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche.
 
Ore 18.00-18.45
Il sigaro Toscano: celebriamo i duecento anni dalla nascita di uno dei prodotti più belli della manifattura italiana
In questo 2015 celebriamo i duecento anni dall’acquazzone che fece nascere, per puro caso a Firenze, il sigaro di tutti gli italiani: il sigaro Toscano. Un esempio di artigianalità e tradizione uniti a innovazione e tecnologia, con un forte legame ai territori di coltivazione e cura del tabacco Kentucky, una filiera che rappresenta un comparto di alta qualità italiana.
A cura di Marco Prato
 
Ore 18.00-21.00
Aperitivo slow
Dal lunedì al venerdì, dalle 18 alle 21, è possibile fruire di un prezzo speciale per la degustazione della chiocciola. Ti proponiamo 4 formaggi a latte crudo e 2 calici di vini italiani a 10 euro.
Vieni a trovarci al padiglione Slow Food, all'estremità est del Decumano. Rilassati a bordo del nostro orto rigoglioso, ascolta i Suoni di Terra Madre, preparati a una degustazione di qualità… Ti aspettiamo!
 
Mercoledì 30 settembre
 
Ore 10.00-21.00
Slow Cheese
Queso de Jacetania, Formai de mut Dop, Maremmano, Saint-Nectaire Aoc. Ecco i protagonisti dell’area Slow Cheese, in degustazione dal 28 settembre al 4 ottobre.
 
Ore 10-11 e ore 19-20
Suoni di Terra Madre
Il palinsesto musicale dello Slow Food Theater, a cura di Luca Morino, avrà come obiettivo quello di evidenziare la biodiversità della musica.
 
Ore 11.00-11.45
Slow Food for Kids: imparare giocando!
Acqua, spreco, api, biodiversità e tanto altro saranno i temi su cui ogni mattina grandi e piccini potranno confrontarsi… giocando!
 
Ore 14.00-14.45
Il sigaro Toscano: celebriamo i duecento anni dalla nascita di uno dei prodotti più belli della manifattura italiana
In questo 2015 celebriamo i duecento anni dall’acquazzone che fece nascere, per puro caso a Firenze, il sigaro di tutti gli italiani: il sigaro Toscano. Un esempio di artigianalità e tradizione uniti a innovazione e tecnologia, con un forte legame ai territori di coltivazione e cura del tabacco Kentucky, una filiera che rappresenta un comparto di alta qualità italiana.
A cura di Marco Prato
 
Ore 15.00-15.45
I Presìdi Slow Food in Trentino Alto Adige
Presentazione dei prodotti del Trentino Alto Adige che fanno parte dei Presìdi Slow Food. Questi prodotti rappresentano una regione che, grazie alle sue particolarità ambientali e climatiche, mantiene ancora una buona biodiversità su gran parte del territorio.
 
Ore 16.30-17.15
Ritratti di donne e di terra
Anna Kauber, architetto, paesaggista, progettista di spazi verdi, da tempo studia  il paesaggio agrario e in particolare la presenza femminile nei campi. Dell'autrice verrà proiettato  il video “Ritratti di donna e di terra” che restituisce l’affresco a più voci di una terra lavorata da mani, cuore e mente  femminili. Appassionate, consapevoli e determinate, le visioni e le “buone pratiche” delle protagoniste riescono molto spesso a creare nuove risorse e opportunità economiche diversificate. Le video-interviste sono state raccolte nell’arco di due anni, nei mercati degli agricoltori in città e nei paesi della provincia, nella campagna “bassa”, in collina e in diverse località della montagna appenninica.
 
Ore 18.00-18.45
Le vie dei campi
Sarà presentato il libro “Le vie dei campi” dell’autrice Anna Kauber. Il libro racconta gli incontri con i contadini “particolari” del fertile territorio del parmense, quelli che, nonostante siano small scale producers, stanno rivoluzionando l'agricoltura attraverso pratiche di coltivazione rispettose dell'ambiente. Il volume è fra le opere di saggistica finaliste della prima edizione del premio "Parole di Terra", concorso letterario che mira a far conoscere e mettere in luce le pubblicazioni e i lavori inediti più meritevoli legati ai temi del mondo rurale e, in particolare, alla cultura contadina.
 
Ore 18.00-21.00
Aperitivo slow
Dal lunedì al venerdì, dalle 18 alle 21, è possibile fruire di un prezzo speciale per la degustazione della chiocciola. Ti proponiamo 4 formaggi a latte crudo e 2 calici di vini italiani a 10 euro.
Vieni a trovarci al padiglione Slow Food, all'estremità est del Decumano. Rilassati a bordo del nostro orto rigoglioso, ascolta i Suoni di Terra Madre, preparati a una degustazione di qualità… Ti aspettiamo!
 
Giovedì 1 ottobre
 
Ore 10.00-21.00
Slow Cheese
Queso de Jacetania, Formai de mut Dop, Maremmano, Saint-Nectaire Aoc. Ecco i protagonisti dell’area Slow Cheese, in degustazione dal 28 settembre al 4 ottobre.
 
Ore 10-11 e ore 19-20
Suoni di Terra Madre
Il palinsesto musicale dello Slow Food Theater, a cura di Luca Morino, avrà come obiettivo quello di evidenziare la biodiversità della musica.
 
Ore 11.00-11.45
Slow Food for Kids: imparare giocando!
Acqua, spreco, api, biodiversità e tanto altro saranno i temi su cui ogni mattina grandi e piccini potranno confrontarsi… giocando!
 
Ore 14.00-14.45
Il sigaro Toscano: celebriamo i duecento anni dalla nascita di uno dei prodotti più belli della manifattura italiana
In questo 2015 celebriamo i duecento anni dall’acquazzone che fece nascere, per puro caso a Firenze, il sigaro di tutti gli italiani: il sigaro Toscano. Un esempio di artigianalità e tradizione uniti a innovazione e tecnologia, con un forte legame ai territori di coltivazione e cura del tabacco Kentucky, una filiera che rappresenta un comparto di alta qualità italiana.
A cura di Marco Prato
 
Ore 15.00-15.45
Bevande innovative nell’ambiente delle caffetterie internazionali
I latti vegetali e le loro applicazioni, nelle caffetterie e nei loro prodotti, con particolare riferimento ai cappuccini italiani.
Ne parliamo con Roberto Messineo e Giuseppe Zeppa, docente del dipartimento di Scienze agrarie, forestali e alimentari.
 
Ore 18.00-21.00
Aperitivo slow
Dal lunedì al venerdì, dalle 18 alle 21, è possibile fruire di un prezzo speciale per la degustazione della chiocciola. Ti proponiamo 4 formaggi a latte crudo e 2 calici di vini italiani a 10 euro.
Vieni a trovarci al padiglione Slow Food, all'estremità est del Decumano. Rilassati a bordo del nostro orto rigoglioso, ascolta i Suoni di Terra Madre, preparati a una degustazione di qualità… Ti aspettiamo!
 
Venerdì 2 ottobre
 
Ore 10.00-21.00
Slow Cheese
Queso de Jacetania, Formai de mut Dop, Maremmano, Saint-Nectaire Aoc. Ecco i protagonisti dell’area Slow Cheese, in degustazione dal 28 settembre al 4 ottobre.
 
Ore 10-11 e ore 19-20
Suoni di Terra Madre
Il palinsesto musicale dello Slow Food Theater, a cura di Luca Morino, avrà come obiettivo quello di evidenziare la biodiversità della musica.
 
Ore 11.00-11.45
Slow Food for Kids: imparare giocando!
Acqua, spreco, api, biodiversità e tanto altro saranno i temi su cui ogni mattina grandi e piccini potranno confrontarsi… giocando!
 
Ore 15.00-15.45
Vino: locale e globale, andata e ritorno
Un incontro per ragionare sulla creazione e la diffusione di pratiche a immaginario globalizzato nel contesto dei processi di globalizzazione socio-culturale ed economica. Il tutto con un focus particolare sul mondo del vino e le relazioni di potere tra le varie tipologie di attori coinvolti e l'interazione tra la dimensione simbolica e materiale.
Interviene Chiara Certomà, ricercatrice presso la Sant'Anna School of Advanced Studies di Pisa.
 
Ore 16.30-17.15
Storie di birra
Alla scoperta delle tradizioni birrarie tedesche. Un viaggio alla scoperta degli ingredienti e dei processi che la rendono un prodotto unico.
A raccontarcelo Roberto Parodi, Radeberger. 
 
Ore 18.00-21.00
Aperitivo slow
Dal lunedì al venerdì, dalle 18 alle 21, è possibile fruire di un prezzo speciale per la degustazione della chiocciola. Ti proponiamo 4 formaggi a latte crudo e 2 calici di vini italiani a 10 euro.
Vieni a trovarci al padiglione Slow Food, all'estremità est del Decumano. Rilassati a bordo del nostro orto rigoglioso, ascolta i Suoni di Terra Madre, preparati a una degustazione di qualità… Ti aspettiamo!
 
Ore 19.00-20.15
Osti sull’orlo di una crisi di nervi
Vi ricordate quando andavamo al ristorante per mangiare? Tempi antichi. Che ingenui eravamo! L’avvento del “ food” ci ha aperto gli occhi. Oggi al ristorante non si mangia, si degusta. In cucina non c’è un cuoco, bensì uno chef. C’è tutto un fermento attorno alla tavola. I reucci della pignatta, le chiacchiere, gli inferni televisivi, i congressi, gli show cooking, i libri di ricette, la réclame surrettizia delle aziende produttrici, la fuffa al forno, i camerieri, i pensieri leggeri delle foodblogger, i conti che non tornano quasi mai, i critici gastronomici che tornano sempre.
Il circo del food è servito. Vi raccontiamo i misteri buffi di questa buffa epopea a modo nostro. Con pensieri, parole, sorrisi e canzoni.
Interpreti: Marisa Della Pasqua, Luca Sandri e il pianista Gianluca Sambataro.
Regia: Luca Sandri
Autori: Testi di Valerio M. Visintin, musiche di autori vari.
Musiche: canzoni di Fred Bongusto, Gorni Kramer, Giorgio Conte, Mina, Ornella Vanoni, Nino Ferrer, Gino Paoli e altri.
 
Sabato 3 ottobre
 
Ore 10.00-21.00
Slow Cheese
Queso de Jacetania, Formai de mut Dop, Maremmano, Saint-Nectaire Aoc. Ecco i protagonisti dell’area Slow Cheese, in degustazione dal 28 settembre al 4 ottobre.
 
Ore 10-11 e ore 19-20
Suoni di Terra Madre
Il palinsesto musicale dello Slow Food Theater, a cura di Luca Morino, avrà come obiettivo quello di evidenziare la biodiversità della musica.
 
Ore 11.00-11.45
Slow Food for Kids: imparare giocando!
Acqua, spreco, api, biodiversità e tanto altro saranno i temi su cui ogni mattina grandi e piccini potranno confrontarsi… giocando!
 
Ore 14.00-14.45
Frutti del passato: come far rivivere la biodiversità
Un filmato, realizzato dalla Condotta Golfo dei Poeti - Cinque Terre - Val di Vara - Riviera spezzina, con la collaborazione della emittente televisiva spezzina Teleliguriasud, per far conoscere le storie di due produttori che nel corso di questi anni hanno dato vita a due distinti progetti di valorizzazione delle antiche varietà di piante da frutta della Val di Vara. Un confronto tra due generazioni che vede come protagonisti un anziano produttore, Franco Andreoni, ed un giovane, Mattia Nardi, che hanno dato vita sul territorio a due esperienze degne di nota.
A presentare il filmato e le storie di questi due produttori Silvano Zaccone, presidente della condotta Golfo dei Poeti.
 
Ore 15.00-15.45
Apuana: un progetto per i giovani e l’agricoltura
Un’iniziativa che ha l’obiettivo di recuperare i terreni incolti e formare i giovani disoccupati per uno sviluppo locale sul territorio grazie al recupero di un’agricoltura tradizionale. Il progetto, che ha visto numerosi giovani coinvolti, ha già iniziato a dare i suoi frutti. Alcuni di loro si sono infatti lanciati in una micro attività e stanno producendo i testaroli artigianali pontremolesi, Presidio Slow Food, e altri delizie del territorio. Venite a scoprire le loro storie!
 
Ore 20.00-20.20
Il Pianeta che ci ospita di Ermanno Olmi
«Il Pianeta che ci ospita è il titolo del film cortometraggio – Expo 2015 Nutrire il Pianeta.
Lo scopo di questo evento universale è innanzitutto l’impegno dei popoli ricchi nel garantire cibo, acqua e dignità a ogni essere umano, secondo un principio di giustizia che regola la convivenza fra le genti della Terra.
Allo stesso modo, e al pari del cibo, i popoli che hanno conquistato attraverso il sacrificio dei loro martiri il privilegio della libertà siano esempio di democrazia e convivenza civile». 
Ermanno Olmi
 
Domenica 4 ottobre
 
Ore 10.00-21.00
Slow Cheese
Queso de Jacetania, Formai de mut Dop, Maremmano, Saint-Nectaire Aoc. Ecco i protagonisti dell’area Slow Cheese, in degustazione dal 28 settembre al 4 ottobre.
 
Ore 10-11 e ore 19-20
Suoni di Terra Madre
Il palinsesto musicale dello Slow Food Theater, a cura di Luca Morino, avrà come obiettivo quello di evidenziare la biodiversità della musica.
 
Ore 11.00-11.45
Slow Food for Kids: imparare giocando!
Acqua, spreco, api, biodiversità e tanto altro saranno i temi su cui ogni mattina grandi e piccini potranno confrontarsi… giocando!
 

I nostri soci

Official Global Partners

Le iniziative a supporto di Expo Milano 2015