Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Per saperne di più e conoscere i cookie utilizzati accedi alla pagina Cookie.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Continua

Il Programma del Padiglione Slow Food a Expo Milano 2015 da lunedì 20 a domenica 26 luglio

20 lug

20 luglio

programma settimanale slow food dettaglio
Prosegue l’attività culturale del Padiglione Slow Food ad Expo Milano 2015. Anche questa settimana, da lunedì 20 a domenica 26 luglio, il programma si presenta interessante, vario e adatto a tutti, adulti e bambini. Per i più piccoli, da segnalare Water is good for you, i nuovi laboratori sull’acqua lanciati di Slow Food for Kids, pensati per insegnare in modo piacevole e divertente a usare in modo responsabile questa preziosa risorsa.
 
I creativi del digitale che raccontano il cibo

Il cibo è materia di ispirazione per artisti e creativi e martedì 22 luglio dalle 15.00 il Padiglione della Chiocciolina Rossa ospita la premiazione del concorso Europeana Food and Drink, progetto culturale di livello europeo che riunisce 29 soggetti tra operatori della tutela del patrimonio artistico, agenzie creative e partner tecnici, con l’obiettivo di promuovere creatività e sviluppo imprenditoriale in tutta Europa grazie all’applicazione delle tecniche espressive digitali al tema del cibo.
 
Semplicità e gusto al prezzo giusto, viva il cibo di strada

Il cibo di strada è antico come l’uomo e diffuso in tutto il mondo, ma negli ultimi anni si è radicalmente trasformato, guadagnando alti livelli di qualità. Domenica 26 luglio alle 15.00 il Padiglione Slow Food ospita l’incontro: Cibo di strada: qualità e potenzialità socio-economiche e ambientali, un’ottima occasione per fare il punto su un fenomeno in crescita insieme agli esperti del settore.
 
Il Padiglione Slow Food

Realizzato interamente in legno e con la nota chiocciolina rossa riconoscibile dall’esterno, il Padiglione Slow Food accoglie i visitatori dell’Esposizione Universale in prossimità dell’ingresso Est - Roserio, all’altra estremità del Decumano rispetto alla stazione ferroviaria e della metropolitana di Rho Fiera Milano Expo. Lo spazio è costituito da tre accoglienti tettoie, sotto le quali trovano posto un teatro per incontri ed eventi culturali, un’area espositiva tutta incentrata sulla Biodiversità e una zona dedicata alle degustazioni, in particolare dei prodotti agricoli e dei piatti tutelati dalla rete dei Presidi Slow Food. Al centro del Padiglione si apre la Piazza della Biodiversità, un’oasi di pace in cui riposarsi avvolti dal profumo di varietà rare di ortaggi.
 
Programma settimanale del Padiglione Slow Food ad Expo Milano 2015 da lunedì 20 a domenica 26 luglio.
 
Lunedì 20 luglio
 
Ore 9-21
Slow Cheese – Degustazione: Mozzarella di bufala campana Dop, Caciocavallo di Ciminà, Cevrin di Coazze, Camembert de Normandie Aop.
 
Ore 10-11 e ore 19-20
Suoni di Terra Madre
Il palinsesto musicale dello Slow Food Theater, a cura di Luca Morino, avrà come obiettivo quello di evidenziare la biodiversità della musica.
 
Ore 11.00-11,45 e 13.00-13,45
Slow Food for Kids: imparare giocando!
Acqua, spreco, api, biodiversità e tanto altro saranno i temi su cui ogni mattina grandi e piccini potranno confrontarsi… giocando!
 
Water is good for you
H2O, tre piccoli atomi fonte di vita, che quando scarseggiano sono… fonte di guai, per noi e per il pianeta. Un laboratorio pratico e immediato per affrontare un argomento complesso e delicato, quello dell’acqua che beviamo, mangiamo, consumiamo, inquiniamo e sprechiamo.
Un’ora per prendere coscienza delle enormi quantità di acqua potabile utilizzata ogni giorno, più o meno direttamente (mai sentito parlare di “acqua virtuale”?) e per ragionare sugli accorgimenti da adottare nel quotidiano.
 
Ore 14.00-14,45
Presentazione dei formaggi della settimana a cura di Francesco Nota
 
Ore 15.00-15,45
Orti urbani… da oltre quarant'anni a San Donato Milanese
I primi orti della zona sono sorti negli anni Settanta del Novecento, come una delle attività promosse dal dopolavoro dipendenti Eni. Sin dall’inizio hanno occupato diverse aree, da cui erano puntualmente sfrattati con l’avanzare della crescita della città fino a stabilizzarsi tra il Lambro e la Statale Paullese, dove si trovano ancora oggi. Trecentonovantatre orti in una superficie di 50.000 mq, raggruppati in 34 lotti, di 12 orti ciascuno. Degna di nota è l’incredibile biodiversità che regna su questi terreni, dovuta principalmente alla differente provenienza dei dipendenti Eni da diverse regioni d’Italia. In anni recenti, con la cessione del patrimonio immobiliare Eni alla città, gli orti sono diventati da ‘’aziendali’’ a ‘’cittadini’’ aprendo le porte a nuove persone interessate a coltivare gli ortaggi e la socialità.
 
Ore 16.30-17,15
Goethe, “Viaggio in Italia” tra i terroirs del vino
Il Viaggio in Italia di Goethe è un’opera del patrimonio culturale internazionale. Il racconto del viaggio (1786-1788) comprende quello dei vigneti e dei vini che l’artista, colto e appassionato, incontra nel suo cammino mettendoli in relazione con le caratteristiche del terreno, del clima, dei luoghi e della cultura locale: con il terroir. Fernando Iannozzi, docente Fisar, ripercorre, in questa chiave vitivinicola, il viaggio da nord a sud di Goethe, con cenni enografici e culturali che testimoniano la ricchezza e la diversità dei nostri vitigni perché ricchi e diversi sono i nostri terroirs.
 
Ore 18.00-18.45
Nutrire la Franciacorta
Un progetto che parla di ritorno alla terra e antiche tradizione, portato avanti dalle condotte Slow Food locali, per preservare la biodiversità dei territori della Franciacorta. L’idea parte dal presupposto che l’agricoltura, quella straordinaria di eccellenza, accompagnata dalla sapienza della tradizione, della trasformazione e della conservazione del cibo, possa rappresentare oggi uno sbocco lavorativo per molti giovani legandoli al proprio territorio e valorizzando le produzioni locali.
 
Martedì 21 luglio
 
Ore 9-21
Slow Cheese – Degustazione: Mozzarella di bufala campana Dop, Caciocavallo di Ciminà, Cevrin di Coazze, Camembert de Normandie Aop.
 
Ore 10-11 e ore 19-20
Suoni di Terra Madre
Il palinsesto musicale dello Slow Food Theater, a cura di Luca Morino, avrà come obiettivo quello di evidenziare la biodiversità della musica.
 
Ore 11.00-11,45 e 13.00-13,45
Slow Food for Kids: imparare giocando!
Acqua, spreco, api, biodiversità e tanto altro saranno i temi su cui ogni mattina grandi e piccini potranno confrontarsi… giocando!
 
Ore 15.00-15.45
La capra catalana
La capra catalana rappresenta una razza francese – rustica, dalla duplice attitudine – in via di estinzione, e oggi ad allevarla sono in pochissimi allevatori. Tra questi c’è Martin, un allevatore che ha girato tutta la Francia per acquistare i pochi esemplari rimasti e mettere insieme un gregge, che oggi conta circa 250 capi. Slow Food France ci racconterà la sua storia e le caratteristiche uniche di questa razza autoctona.
 
Ore 16.30
La biodiversità del Roussilon
Dalla rapa nera di Pardailhan al pélardon affiné, senza dimenticare il rancio sec: la regione del Rousillon si contraddistingue per la sua incredibile biodiversità di prodotti. La condotta Slow Food locale ci racconta le storie dei prodotti e dei produttori che animano questo fazzoletto di terra incastrato tra i Pirenei Orientali. A guidarci alla scoperta dell’eredità gastronomica della zona, Jean Lheritier, primo convivium leader in Francia nel 1998, nonché presidente di Slow Food Francia da 2004 fino 2011.
 
Mercoledì 22 luglio
 
Ore 9-21
Slow Cheese – Degustazione: Mozzarella di bufala campana Dop, Caciocavallo di Ciminà, Cevrin di Coazze, Camembert de Normandie Aop.
 
Ore 10-11 e ore 19-20
Suoni di Terra Madre
Il palinsesto musicale dello Slow Food Theater, a cura di Luca Morino, avrà come obiettivo quello di evidenziare la biodiversità della musica.
 
Ore 11.00-11,45 e 13.00-13,45
Slow Food for Kids: imparare giocando!
Acqua, spreco, api, biodiversità e tanto altro saranno i temi su cui ogni mattina grandi e piccini potranno confrontarsi… giocando!
 
Ore 15.00-15.45
Premiazione concorso Europeana Food and Drink
Un concorso per promuovere il più ampio riutilizzo delle risorse culturali digitali da parte dei settori creativi per stimolare lo scambio e lo sviluppo imprenditoriale in tutta Europa, attraverso il tema del cibo. Il progetto ha riunito 29 organizzazioni del settore del patrimonio artistico e culturale, agenzie creative e partner tecnici per lavorare insieme con una visione condivisa. I vincitori e i loro lavori saranno presentati in occasione dell’evento finale della Second Challenge presso il padiglione Slow Food a Expo 2015 a Milano. I video saranno resi fruibili da Europeana e promossi dai partner del progetto Europeana Food and Drink e da Slow Food.
 
Giovedì 23 luglio
 
Ore 9-21
Slow Cheese – Degustazione: Mozzarella di bufala campana Dop, Caciocavallo di Ciminà, Cevrin di Coazze, Camembert de Normandie Aop.
 
Ore 10-11 e ore 19-20
Suoni di Terra Madre
Il palinsesto musicale dello Slow Food Theater, a cura di Luca Morino, avrà come obiettivo quello di evidenziare la biodiversità della musica.
 
Ore 11.00-11,45 e 13.00-13,45
Slow Food for Kids: imparare giocando!
Acqua, spreco, api, biodiversità e tanto altro saranno i temi su cui ogni mattina grandi e piccini potranno confrontarsi… giocando!
 
Ore 15.00-15,45
La biodiversità marina in punta di penna
Lavagna, carta e matita per svelare la presenza delle forme di vita che popolano il Mar mediterraneo dalla superficie agli abissi. Una mini conferenza per spiegare quali sono le specie ittiche presenti nel nostro mare e quali scelte consapevoli possiamo fare come consumatori. Durante l’incontro verrà realizzato un mini workshop di disegno dedicato ai più piccoli. Non mancate!
 
Venerdì 24 luglio
 
Ore 9-21
Slow Cheese – Degustazione: Mozzarella di bufala campana Dop, Caciocavallo di Ciminà, Cevrin di Coazze, Camembert de Normandie Aop.
 
Ore 10-11 e ore 19-20
Suoni di Terra Madre
Il palinsesto musicale dello Slow Food Theater, a cura di Luca Morino, avrà come obiettivo quello di evidenziare la biodiversità della musica.
 
Ore 11.00-11,45 e 13.00-13,45
Slow Food for Kids: imparare giocando!
Acqua, spreco, api, biodiversità e tanto altro saranno i temi su cui ogni mattina grandi e piccini potranno confrontarsi… giocando!
 
Ore 16.30-16.45
Alla scoperta del Gargano e il suo caciocavallo podolico
Una mandria di vacche Podoliche al pascolo sul Gargano è uno spettacolo che non si dimentica. Con il loro profilo rettilineo, lo sguardo acceso, le larghe corna solenni, il mantello grigio che brilla sullo sfondo di boschi e macchia mediterranea, ispirano una sorta di sacrale tranquillità. Ma ammirarle è un conto, allevarle tutto un altro. A raccontarcelo alcuni produttori locali, dal cui latte realizzano formaggi straordinari, primo fra tutti il caciocavallo podolico.
 
Ore 18.00
Per mangiarti meglio!
Un progetto di Educazione Alimentare (EAT educazione alimentare teenagers) sostenuto dal Gruppo Ospedaliero San Donato Foundation e rivolto agli adolescenti per sensibilizzarli a una sana ed equilibrata alimentazione, a un corretto stile di vita e a un maggiore rispetto e sensibilità sul tema della sostenibilità.

Sabato 25 luglio
 
Ore 9-21
Slow Cheese – Degustazione: Mozzarella di bufala campana Dop, Caciocavallo di Ciminà, Cevrin di Coazze, Camembert de Normandie Aop.
 
Ore 10-11 e ore 19-20
Suoni di Terra Madre
Il palinsesto musicale dello Slow Food Theater, a cura di Luca Morino, avrà come obiettivo quello di evidenziare la biodiversità della musica.
 
Ore 11.00-11,45 e 13.00-13,45
Slow Food for Kids: imparare giocando!
Acqua, spreco, api, biodiversità e tanto altro saranno i temi su cui ogni mattina grandi e piccini potranno confrontarsi… giocando!
 
Ore 15.00-15.45
La regina del Gargano
La capra garganica, nel dialetto locale razza nustrala (nostrana), è un’antica razza autoctona originaria del promontorio del Gargano, zona in cui l’allevamento ha sempre avuto un ruolo fondamentale per l’economia. A duplice attitudine, il latte in particolare è tradizionalmente utilizzato per la produzione di alcune tipologie di formaggio: il canestrato, da consumare fresco o da grattugia, in base alla stagionatura più o meno protratta nel tempo, e il cacioricotta.
 
Ore 20.00-20.20
Il Pianeta che ci ospita di Ermanno Olmi
«Il Pianeta che ci ospita è il titolo del film cortometraggio – Expo 2015 Nutrire il Pianeta.
Lo scopo di questo evento universale è innanzitutto l’impegno dei popoli ricchi nel garantire cibo, acqua e dignità a ogni essere umano, secondo un principio di giustizia che regola la convivenza fra le genti della Terra.
Allo stesso modo, e al pari del cibo, i popoli che hanno conquistato attraverso il sacrificio dei loro martiri il privilegio della libertà siano esempio di democrazia e convivenza civile». 
Ermanno Olmi
 
Domenica 26 luglio
 
Ore 9-21
Slow Cheese – Degustazione: Mozzarella di bufala campana Dop, Caciocavallo di Ciminà, Cevrin di Coazze, Camembert de Normandie Aop.
 
Ore 10-11 e ore 19-20
Suoni di Terra Madre
Il palinsesto musicale dello Slow Food Theater, a cura di Luca Morino, avrà come obiettivo quello di evidenziare la biodiversità della musica.
 
Ore 11.00-11,45 e 13.00-13,45
Slow Food for Kids: imparare giocando!
Acqua, spreco, api, biodiversità e tanto altro saranno i temi su cui ogni mattina grandi e piccini potranno confrontarsi… giocando!
 
Ore 15.00
Cibo di strada: qualità e potenzialità socio-economiche e ambientali
Con il termine “street food” si indicano cibi e bevande pronti per il consumo, venduti e a volte preparati in luoghi pubblici, generalmente all’aperto, da venditori ambulanti. Diffuso in diversa misura tanto nei paesi in via di sviluppo quanto in quelli sviluppati, soprattutto per via del suo basso costo risponde alla domanda di quelle crescenti popolazioni urbane con budget limitato impegnate per lunghe ore fuori casa… Sul fronte del commercio, l’attrattività del cibo di strada deriva dalla sua relativa semplicità, che offre ad ampie fasce di popolazione una buona opportunità di lavoro…
 
Ore 16.30-17.15
Racconti di birra
Dalla produzione al bicchiere, un viaggio alla scoperta della birra, degli ingredienti e dei segreti che la rendono un prodotto unico. A raccontarcelo alcuni mastri birrai dello storico birrificio Poretti.
 
 
 
Colombia 20 lug

Lunedì 20 luglio si celebra il National Day della Colombia. Salsa colombiana del gruppo La33 per celebrare la giornata

Expo Milano 2015 ospiterà il National Day della Colombia. Fiori, agua de panela e salsa colombiana per una giornata ‘vestita’ dei colori nazionali.

festa del pane evento immagine sommario 19 lug

Domenica 19 luglio Expo Milano 2015 inaugura la Festa del Pane

Tra gli eventi della giornata un corteo che porterà sul tavolo Pangea di Piazza Italia i pani di tutto il mondo, la cottura del Pane della Solidarietà, panificazioni e degustazioni di pane in tutte le forme e le ricette. Scopri il programma.

I nostri soci

Official Global Partners

Le iniziative a supporto di Expo Milano 2015