Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Per saperne di più e conoscere i cookie utilizzati accedi alla pagina Cookie.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Continua

Giordania

bandiera Giordania
giordania dett

Tema della partecipazione: “Sicurezza alimentare e biodiversità: iniziative in Giordania”
 
 
Il concept
Le piante sono alla base di tutte le attività umane. L’uomo dipende dalle piante per cibo, vestiti e riparo; ci affidiamo a loro per mantenere integro il suolo, fornire e custodire habitat naturali e regolare il ciclo dell’acqua. Inoltre, per prevenire la perdita della biodiversità, è cruciale proteggere le api, impollinatrici per eccellenza della maggior parte dei fiori selvatici, ma anche delle colture agricole. In un mondo in cui la distruzione degli habitat, la diminuzione della popolazione delle api e una precaria sicurezza alimentare sono all’ordine del giorno, la Giordania, presente in Expo 2015 all’interno del Cluster Zone Aride, ricerca soluzioni innovative in tre aree: conservazione delle biodiversità, api e ciò che in inglese viene definito con best practices , cioè la “miglior pratica”.

Il Regno Hascemita di Giordania, nonostante sia il secondo Paese più povero d’acqua al mondo, è la quarta area più importante per diversità di colture e Crop Wild Relatives, ossia i progenitori selvatici delle piante coltivate, e la madrepatria delle api da miele levantine.
La Giordania, trovandosi nell’area della Mezzaluna Fertile nel Bacino del Levante, è stata benedetta da un alto tasso di biodiversità e fa da ponte tra quel territorio che un tempo era chiamato Mesopotamia e l’odierno Egitto. Ed è proprio in questa regione che i Sumeri, e in seguito i Mesopotamici, addomesticarono molti dei progenitori selvatici, qui abbondanti, che hanno costituito le basi dell’odierna produzione globale di cibo.

La ricca biodiversità di questo grande Paese è preziosa non solo per la Giordania, ma per il mondo intero. Sfortunatamente molti sono i fattori che minacciano la flora e la fauna giordana. Piante selvatiche e habitat stanno sparendo a causa dell’alto tasso di urbanizzazione, del turismo di massa, dello sfruttamento eccessivo del terreno, dall’estensione massiccia del terreno ad uso agricolo, e dalla mancata attenzione e cura del patrimonio naturale e degli ecosistemi.
Si consolida quindi il bisogno urgente, in Giordania come in tutto i mondo, di salvaguardare la vegetazione e la biodiversità. È imperativo che l’uomo si prenda cura di queste preziose risorse, al fine di promuovere la sicurezza alimentare e assicurare che il patrimonio genetico delle piante rimanga vivo anche per le generazioni future. Con il tema “Sicurezza alimentare e biodiversità”, il Padiglione della Giordania offre ai visitatori tre sezioni che si concentrano su: conservazione della biodiversità, api, best practices, gestione delle acque, sicurezza alimentare ed ecoturismo.
 
 
 

Sicurezza alimentare e biodiversità: iniziative in Giordania

I nostri soci

Official Global Partners

Le iniziative a supporto di Expo Milano 2015