Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Per saperne di più e conoscere i cookie utilizzati accedi alla pagina Cookie.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Continua

Expo Milano 2015: nuove idee per la città del futuro

7 apr
18 apr

Milano - Via Festa del Perdono, via Brera Università degli Studi di Milano - Orto Botanico di Brera / 7 aprile - 18 aprile 16:16

Immaginate una città nuova, con forme plasmate da grandi architetti e designer. Strutture costituite da leggere maglie di marmo, trame ramificate di cemento organico, schermi led che danno informazioni utili e immagini rasserenanti, modelli di comunità tridimensionali, facciate in microalghe coltivate su supporti ad alta tecnologia. Una città sostenibile, intelligente e capace di accogliere e sostentare i suoi abitanti.
 
È la sfida per il FuoriSalone 2014 di Interni, che ha organizzato la mostra-evento a cielo aperto Feeding - New Ideas for the City chiedendo a grandi progettisti di proporre idee per la città del futuro. “Feeding”, letteralmente, significa nutrimento. Un titolo che qui si declina in una serie di installazioni di architettura e design che sviluppano proposte e idee per la città del futuro, introducendo il Tema dell’Expo Milano 2015.
 
Tra innovazione tecnologica e sostenibilità
 
Interni è la prestigiosa rivista mensile di design e arredamento fondata nel 1954 e pubblicata da Mondadori. La rivista festeggia i suoi 60 anni proseguendo nella sua missione di racconto di progetti, innovazioni, sperimentazioni che ogni anno si rinnova in eventi di portata internazionale nel cuore di Milano, nella settimana del Salone del Mobile e del FuoriSalone.
 
Il rapporto degli uomini con la natura e il nutrimento vitale, i materiali naturali e le nuove strutture, i legami tra innovazione tecnologica e sostenibilità sono alcuni dei temi su cui architetti, progettisti e designer di fama internazionale, insieme alle aziende partner, hanno collaborato per creare questa serie di spettacolari installazioni.
 
Il Padiglione Italia e i Cluster di Expo Milano 2015
 
La Stone Forest di Kengo Kuma & Associates in mostra nel Cortile dei Bagni dell’Università degli Studi, per esempio, è un intreccio di microstrutture di marmo lavorato traendo ispirazione da tecniche tradizionali giapponesi; ENtreePIC di Nemesi & Partners presenta in anteprima nella Hall dell’Aula Magna un tassello di quello che sarà il rivestimento del Padiglione Italia per Expo Milano 2015, con materiali e tecnologie messi a punto da Italcementi Group e Styl-Comp Group. Nella stessa location una mostra illustra i modelli architettonici dei nove Cluster, una delle principali innovazioni introdotte da Expo Milano 2015. The Vertical Village dello studio Mvrdv, sempre nella Hall dell’Aula Magna, esemplifica le potenzialità di un’agglomerazione urbana verticale e differenziata. Nel Cortile d’Onore è da vedere la prima copertura bio-digitale del mondo ideata da Carlo Ratti Associati: Urban Algae Canopy e Waterlilly 2.0.
 
Il cibo secondo Daniel Libeskind e Marina Abramovic
 
Dal 7 al 18 aprile gli spazi dell’Università degli Studi di Milano e, dal 7 al 13, quelli dell’Orto botanico di Brera, divengono quindi luoghi di sperimentazione capaci di attivare processi di incontro e di scambio all’insegna della sostenibilità, dell’alimentazione, dell’energia. Le connessioni con Expo Milano 2015 si concretizzano anche all’interno del fitto programma di incontri e dibattiti. Martedì 8 aprile alle 15:00, nell’Aula Magna dell’Università degli Studi, Daniel Libeskind incontra la pioniera della performing art Marina Abramovic per il dibattito “Eating out” sul tema del cibo nei loro àmbiti creativi. Sabato 12 aprile alle 16:30 alla Expo Hall Carlo Ratti parla di “Network of food and people”, e martedì 15 aprile alle 10:30 Matteo Gatto illustra gli “Expo 2015 Clusters”, con Luisa Collina.
 
Lo scopo di Interni è di offrire questi progetti ai cittadini, operatori e visitatori della design week, per poi donarli alla città, in modo che possano essere reinstallati l’anno prossimo, durante i sei mesi dell’Esposizione Universale del 2015.  
 
 
 

I nostri soci

Official Global Partners

Le iniziative a supporto di Expo Milano 2015