Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Per saperne di più e conoscere i cookie utilizzati accedi alla pagina Cookie.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Continua

Quanto cibo sprechiamo nelle nostre case?

7 lug

Milano - Via Beltrami Expo Gate / 7 luglio 11:00

Rapporto spreco alimentare domestico dettaglio
Spesso succede di comprare cibo, ma poi di non riuscire a mangiarlo e quindi buttarlo in spazzatura. Perché facciamo la spesa una volta alla settimana e i prodotti freschi scadono, perché ci affidiamo strettamente alla data di scadenza indicata sulle etichette, perché vogliamo assaggiare tutto, compriamo ma poi non mangiamo. O ancora perché ci facciamo attirare dalle promozioni al supermercato delle confezioni 3x2 che poi non riusciamo a consumare.

Lunedì 7 luglio alle 11.00 negli spazi di Expo Gate verrà presentato il Rapporto 2014 sullo spreco alimentare domestico realizzato da Waste Watchers, osservatorio istituito da Last Minute Market con SWG. Andrea Segrè, presidente di Last Minute Market e Maurizio Pessato, presidente di SWG, introdurranno la presentazione in cui interverranno Maurizio Martina, Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e Giuseppe Sala, Commissario Unico per Expo Milano 2015.

Lo spreco costa all’ambiente, al portafoglio e alla società.
Il Rapporto illustrerà le cause dello spreco e indicherà le proposte di comportamento per prevenire e ridurlo. Con un ampio corredo di dati statistici analizzerà le cause dello spreco anche in relazione a reddito e status sociale delle famiglie italiane, intreccerà le relazioni fra spreco, stili di vita e abitudini alimentari e indagherà i collegamenti fra spreco alimentare, valori e orientamenti dei cittadini.
Nell’edizione del 2013 era già emerso che ogni famiglia italiana butta tra i 200 grammi e i 2 chilogrammi di alimenti ogni settimana e che ogni anno lo spreco domestico costa agli italiani 8,7 miliardi di euro, circa 7,06 euro settimanali a famiglia.

Lo scopo del Rapporto è quello di creare consapevolezza rispetto al cibo e all’ambiente in cui viviamo. Fondamentale in questo contesto è l’esperienza di Last Minute Market, l’iniziativa nata da uno studio a livello produttivo e sociale della Facoltà di Agraria dell'Università di Bologna, sotto la supervisione del Professor Andrea Segrè. Si tratta di un mercato dell'ultimo minuto che recupera tutto il cibo che altrimenti verrebbe gettato in spazzatura per svariate ragioni: perché il prodotto è vicino alla scadenza o danneggiato. Grazie a questa iniziativa il cibo viene recuperato e donato a enti caritativi: un modo intelligente di unire consapevolezza, solidarietà e sostenibilità.

I nostri soci

Official Global Partners

Le iniziative a supporto di Expo Milano 2015