Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Per saperne di più e conoscere i cookie utilizzati accedi alla pagina Cookie.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Continua

Expo Gate: l'installazione Quantomais e un ricco programma di eventi ad agosto

11 ago
30 ago

Milano - Via Beltrami Expo Gate / 11 agosto - 30 agosto 22:00

quantomais dettaglio smoretti
Quantomais è il titolo dell’installazione realizzata dallo studio A4A Rivolta Savioni Architetti per lo spazio compreso tra i due ingressi di Expo Gate , la porta di accesso all’Esposizione Universale che è anche info point e location per eventi gratuiti aperti a tutti. Oltre 1.500 piante di granturco alte due metri coltivate nella Cascina Gambarina di Abbiategrasso e piantate su una superficie di 360 metri quadri. Per il mese di agosto via Beltrami diventa un campo di mais e dà vita a un palinsesto di eventi, curato da Caroline Corbetta, che includerà laboratori creativi per i più piccoli, letture, presentazioni, performance teatrali, workshop e tante altre iniziative dedicate fino al 30 agosto ai cittadini di Milano, ai visitatori e ai turisti.
 
 
Milano sa sorprendere. Un campo di mais in pieno centro
 
Quantomais è un progetto dal fortissimo impatto estetico” afferma Caroline Corbetta “ma anche emotivo perché in grado di rievocare la memoria personale e collettiva. Tutti noi abbiamo un ricordo legato ai campi di mais, dalle campagne dell’infanzia alle numerose pellicole cinematografiche che li vedono presenti. Non dimentichiamo, poi, che in epoca spagnola dopo il Castello Sforzesco iniziava la campagna, quindi per Milano il campo di mais ha anche un valore simbolico di rievocazione del passato.” Con la posa del mais in  Expo Gate si apre il bando per adottare uno o più moduli del campo e distribuirli a chi ne farà richiesta. “In questo modo il progetto perderà il suo carattere temporaneo e continuerà a vivere in altri punti della città” dice Giovanni Rivolta dello studio A4A. “La scelta del mais è funzionale all’installazione, ma ha anche una valenza concettuale: il volume verde davanti al quale il visitatore si trova provoca in lui una sensazione di straniamento e altera la sua percezione”. “Il mais produce un effetto di sorpresa” gli fa eco la sua socia, Nicoletta Savioni, “ed è capace di creare nuove relazioni”.
 
Expo Milano 2015 e il mais: il Cluster dei Cereali e tuberi
 
In Quantomais l’effetto sorpresa è centrale anche per Matteo Gatto, direttore delle  Aree Tematiche di Expo Milano 2015, che, come Giovanni Rivolta e Nicoletta Savioni, vede nell’installazione un’opportunità per creare relazioni nuove. “La vera interazione con il visitatore proviene dallo stupore. Non credo nell’interazione digitale, ma nell’empatia, la capacità di emozionare e commuovere.” Quantomais è un progetto strettamente legato al Tema dell’Esposizione Universale, Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita . “Ogni sfumatura evocata dal Tema” ricorda Gatto, “può essere ricondotta al concetto di ‘paesaggio’ e Quantomais è esattamente il progetto di un paesaggio, capace di alterare la fisionomia urbana di Milano. Expo Milano 2015 focalizzerà l’attenzione sul mais e sui cereali nell’ambito del  Cluster dei Cereali e tuberi - Vecchie e nuove colture , uno dei nove spazi espositivi collettivi curato dall’Università Statale di Milano.”
 
Credits immagini: Ugo Dalla Porta
 
 
Scarica il calendario di agosto: Quantomais
 
 
 
Obr 31 lug

E se allagassimo Piazza Castello? Domani le suggestioni di Obr in Atelier Castello

Domani ultimo appuntamento con gli architetti di Obr Open Building Research che chiude la prima fase di Atelier Castello in Expo Gate.

Atelier Castello 30 lug

Ripensare Piazza Castello significa ripensare al ruolo dello spazio pubblico

Oggi pomeriggio appuntamento con lo studio di architettura Morpurgo de Curtis nell'ambito di Atelier Castello in Expo Gate.

I nostri soci

Official Global Partners

Le iniziative a supporto di Expo Milano 2015