Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Per saperne di più e conoscere i cookie utilizzati accedi alla pagina Cookie.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Continua

Dodicesimo appuntamento con Belvedere in Città, per la prima volta visibile il China Corporate United Pavilion

9 dic

9 dicembre

Belvedere in città 9 dic dettaglio
Dodicesimo appuntamento con “Belvedere in città”, progetto di Expo Milano 2015 e Telecom Italia che grazie alle videocamere di un drone consente di seguire l’avanzamento dei lavori sul Sito di Expo Milano 2015.
 

Le prime immagini del volo di oggi sono per il Padiglione Svizzera, visibile sulla sinistra. Possiamo osservare i progressi rispetto a qualche settimana fa: in particolare si notano le torri destinate a immagazzinare materie prime alimentari che saranno distribuite ai visitatori. La videocamera passa poi rapidamente sul luogo  dove il Decumano e il Cardo si incrociano dando vita a Piazza Italia: la posa delle tende di copertura è oramai terminata.

Una seconda inquadratura ci consente di fare il punto sui lavori nel quadrante sud est del Sito: si notano il Padiglione Cile caratterizzato da travi in legno incrociate, il Cluster dedicato a Cereali e Tuberi, riconoscibile per la carpenteria metallica bianca a forma di camino posta sul tetto e, sullo sfondo, il Padiglione del Quatar.

Sulla sinistra del Decumano vediamo invece scorrere prima il Padiglione Kuwait, poi quello Usa, quindi una Area Service e infine il Padiglione del Principato di Monaco e quello del Giappone.
Il Padiglione Kuwait, disegnato da Italo Rota, mostra in fronte al Decumano forme che ricordano i Dow, le tradizionali barche del Golfo Persico.

Il Padiglione Usa ha già completato in tutta la sua lunghezza uno dei moduli sovrapposti di cui sarà costituito.

Il Padiglione del Principato di Monaco, progettato dall’architetto Enrico Pollini, è riconoscibile per le costruzioni verticali formate da container colorati.
 

Per la prima volta dall’inizio dei lavori si possono notare anche le architetture del China Corporate United Pavilion, che sviluppa il concept “Seeds  of China”, voluto da un gruppo di imprese cinesi  impegnate sui valori della conservazione delle risorse naturali e della sicurezza alimentare.

Subito dietro il Padiglione cinese si notano le strutture di tre Cluster: Isole, Mare e Cibo; Zone Aride e Bio-Mediterraneo.

Il drone si sposta quindi sul Padiglione Italia, di cui vediamo l’imponente  struttura a 6 piani. Sempre più visibili sono le strutture metalliche su cui poggerà la grande vetrata di copertura del tetto. Per la prima volta vediamo anche la piazza interna al palazzo.

La vista si sposta poi sul Padiglione Francia, dove cresce l’installazione in legno lamellare che ne costituirà la sagoma. Sulla sinistra è visibile anche la carpenteria metallica bianca del Padiglione Israele.

Dopo aver zoomato sul Decumano in tutta la sua lunghezza, il drone punta sul Padiglione Belgio, dove le travi bianche in acciaio tratteggiano la forma del futuro spazio espositivo.
Si passa poi al Padiglione Zero, di cui è stata completata la carpenteria metallica ed è iniziata la copertura del tetto.

Il volo si conclude su 2 dei Padiglioni in stato più avanzato di tutto il sito Expo2015. Si tratta dei padiglioni della Repubblica Ceca e dell’Angola, inframmezzati dal cemento bianco del padiglione Bahrein.

Il Padiglione ceco ha forme classiche ed è già interessato da lavori di finitura. Il Padiglione Bahrein, che affronterà temi legati all’acqua, mostra oggi la base di un edificio composto da blocchi di cemento bianco preassemblati, che saranno alternatati a rigogliosi giardini ipogei.

Infine vediamo i grandi progressi del Padiglione Angola, caratterizzato da grande assi di legno che sorreggeranno anche un giardino esterno ed  un orto.
 
 
 
 
IMM DETT evento Belvedere in città 1 dicembre ITA 1 dic

Nuovo appuntamento con Belvedere in Città, i Padiglioni dei Cluster e dei Paesi Partecipanti

Nuovo appuntamento con “Belvedere in città”, il progetto realizzato da Expo Milano 2015 e Telecom Italia che consente di seguire, attraverso l’utilizzo di droni, l’avanzamento dei lavori nel cantiere.

IMM SOMM evento Belvedere in citta 24 novembre ITA 25 nov 30 nov

Decimo appuntamento con Belvedere in Città, in volo sui Padiglioni Corporate e dei Paesi Partecipanti

Decimo appuntamento con “Belvedere in città”, il progetto realizzato da Expo Milano 2015 e Telecom Italia che consente di seguire, attraverso l’utilizzo di droni, l’avanzamento dei lavori nel cantiere.

I nostri soci

Official Global Partners

Le iniziative a supporto di Expo Milano 2015