Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Per saperne di più e conoscere i cookie utilizzati accedi alla pagina Cookie.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Continua

Il Rapporto di Sostenibilità di Expo

Rapporto di Sostenibilità 2015

Il Rapporto di Sostenibilità 2015 di Expo 2015 S.p.A., è stato pubblicato il 1 ottobre 2015, in occasione dell'evento di premiazione del Programma "Towards a Sustainable Expo". Il documento racconta le principali iniziative condotte ed i risultati ottenuti nel semestre espositivo.

Il Rapporto di Sostenibilità è un documento con cui la società Expo 2015 S.p.A. ha descritto in modo organico le azioni svolte e i risultati raggiunti sotto il profilo economico, sociale ed ambientale nell'organizzazione di Expo Milano 2015, nel 2013, 2014 e 2015, anche attraverso il coinvolgimento e il contributo dei numerosi Stakeholders che partecipano alla realizzazione dell'Evento.

Quale riferimento metodologico, sono state adottate le Linee guida per il Reporting di Sostenibilità della Global Reporting Initiative, le cosiddette G4. Tali Linee Guida rappresentano la migliore pratica riconosciuta a livello internazionale in tema di rendicontazione di sostenibilità (vedi Nota - GRI). Solo nell'edizione del 2015 si è seguita una metodologia semplificata per avere un documento puntuale e snello, prima della fine dell'Evento.

Attraverso questa esperienza, Expo Milano 2015 mira a promuovere la diffusione delle attività di sustainability reporting nell'organizzazione dei grandi eventi. Infatti, è la prima volta che un'Esposizione Universale si impegna a pubblicare annualmente un Rapporto di Sostenibilità sulle proprie attività. Inoltre, come Italiani è la seconda volta che apportiamo innovazioni virtuose rappresentando un benchmark a livello internazionale per i grandi eventi: i Giochi Olimpici Invernali di Torino del 2006 furono le prime Olimpiadi ad adottare un sistema di gestione ambientale e a pubblicare un Rapporto di Sostenibilità.

In occasione della pubblicazione del primo Rapporto di Sostenibilità nel 2013, il BIE ha sottolineato in una nota: "Questo documento è il risultato di un grande sforzo, contiene molte informazioni importanti e deve essere considerato come parte del processo di lavoro e di documentazione per la legacy dell'Evento. Raccomandiamo di continuarne la pubblicazione, anche per raggiungere un maggior numero di stakeholders".

Scarica i documenti

Expo 2015 S.p.A. ha pubblicato il secondo Rapporto di Sostenibilità relativo al 2014
 
Il Rapporto di Sostenibilità è un documento con cui la società Expo 2015 S.p.A. descrive in modo organico le azioni svolte e i risultati finora raggiunti sotto il profilo economico, sociale ed ambientale nell’organizzazione di Expo Milano 2015, anche attraverso il coinvolgimento e il contributo dei numerosi Stakeholders che partecipano alla realizzazione dell’Evento.
                
Quale riferimento metodologico, sono state adottate le Linee guida per il Reporting di Sostenibilità della Global Reporting Initiative, le cosiddette G4. Tali Linee Guida rappresentano la migliore pratica riconosciuta a livello internazionale in tema di rendicontazione di sostenibilità (vedi Nota - GRI).

Attraverso questa esperienza, Expo Milano 2015 mira a promuovere la diffusione delle attività di sustainability reporting nell’organizzazione dei grandi eventi. Infatti, è la prima volta che un’Esposizione Universale si impegna a pubblicare annualmente un Rapporto di Sostenibilità sulle proprie attività. Inoltre, come Italiani è la seconda volta che apportiamo innovazioni virtuose rappresentando un benchmark a livello internazionale per i grandi eventi: i Giochi Olimpici Invernali di Torino del 2006 furono le prime Olimpiadi ad adottare un sistema di gestione ambientale e a pubblicare un Rapporto di Sostenibilità.
 
In occasione della pubblicazione del primo Rapporto di Sostenibilità nel 2013, il BIE ha sottolineato in una nota:  “Questo documento è il risultato di un grande sforzo, contiene molte informazioni importanti e deve essere considerato come parte del processo di lavoro e di documentazione per la legacy dell’Evento. Raccomandiamo di continuarne la pubblicazione, anche per raggiungere un maggior numero di stakeholders”.
 
Scarica il documento
Rapporto di Sostenibilità 2013 di Expo 2015 S.p.A.
 
Il perimetro di rendicontazione del documento si estende a tutta la Società, ricomprendendo l’organizzazione complessiva dell’Evento, la realizzazione delle opere e degli interventi di competenza, la gestione delle relazioni con le diverse categorie di Partecipanti all’Esposizione e con i soggetti istituzionali, a tutti i livelli, coinvolti nella governance dell’Evento, nonché con tutti gli Stakeholders a diverso titolo interessati dalla manifestazione.
 
L’arco temporale di riferimento, le informazioni e i dati contenuti nella seconda edizione del Rapporto di Sostenibilità di Expo Milano 2015 si riferiscono alle attività condotte nell’anno intercorso tra giugno 2013 (dove si era fermata la reportistica del primo Rapporto) e giugno 2014, salvo ove diversamente specificato e ad eccezione di alcuni aggiornamenti ritenuti significativi, riferibili alla seconda metà del 2014. Il prossimo Rapporto di Sostenibilità di Expo Milano 2015 verrà diffuso al termine dell’Evento.

Rispetto alla scorsa edizione del Rapporto, si è voluto dare spazio ai temi divenuti di maggiore interesse visto l’approssimarsi dell’Evento, come ad esempio le iniziative relative alle strategie di ticketing, i progetti speciali che approfondiscono il Tema “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” e la costruzione di Padiglione Italia.
 
Infine, gli Official Partners, in un’ottica di visione e cammino condiviso, hanno partecipato elaborando un’apposita scheda che esplicita anche il loro contributo alla sostenibilità dell’Evento.
 
Scarica il documento
 

Nota su GRI – Global Reporting Initiatives

Apri e scopri di più Chiudi
Il GRI è un’organizzazione leader nel campo della Sostenibilità, fondato a Boston nel 1997, che promuove l’adozione, da parte di tutti i tipi di organizzazione, di sistemi di reportistica volti alla trasparenza ed alla responsabilità con attenzione a tutti i temi della sostenibilità, con l’obiettivo di contribuire ad uno sviluppo sostenibile globale. GRI è un’organizzazione no-profit con una struttura basata su di un Network. La sua attività coinvolge migliaia di professionisti provenienti da diversi settori, culture e paesi.
 
La prima versione delle Linee Guida per la redazione di un rapporto di sostenibilità è stata pubblicata nel 2000 e, nel maggio 2013, la quarta generazione denominate G4. La Mission del GRI è quella di rendere disponibile, per società ed organizzazioni di ogni natura, delle pratiche consolidate che costituiscano uno standard di riferimento nella misurazione e rendicontazione degli impatti e delle performance ambientali, sociali ed economiche. Ad oggi nel mondo, 6.864 Organizzazioni hanno preso parte al Network del GRI e, negli anni, sono stati pubblicati un totale di 17.912 Rapporti di sostenibilità che seguono questi principi. Nel  2013 l’Assemblea Generale delle  Nazioni Unite ha riconosciuto il GRI quale partner  di riferimento fondamentale nella promozione e diffusione di sistemi di rendicontazione per la sostenibilità a tutte le aziende di tutti i settori.
 
 
 

I nostri soci

Official Global Partners

Le iniziative a supporto di Expo Milano 2015