Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Per saperne di più e conoscere i cookie utilizzati accedi alla pagina Cookie.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Continua

Che cosa sono i Cluster?

Cluster intro dettaglio 1280x400

Nelle precedenti Esposizioni Universali i Paesi che partecipavano senza un proprio padiglione venivano raggruppati in spazi comuni in base alle aree geografiche di riferimento. Expo Milano 2015 ha deciso invece di introdurre una novità peculiare: i Cluster.

Per far vivere in prima persona il Tema Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita, Expo Milano 2015 si è posta l’obiettivo di “mettere al centro” il visitatore e la sua esperienza. Questa è la base del modello di partecipazione dei Cluster che rappresenta uno straordinario valore aggiunto per lo sviluppo del Tema.

I Cluster sono spazi espositivi innovativi che raccolgono e organizzano numerosi Paesi all’interno di uno stesso progetto architettonico, sviluppato intorno a un tema centrale condiviso da tutti e rappresentativo di ciascuno. Questo approccio innovativo ha portato all’individuazione di due criteri:
 
Filiere alimentari: Riso - Abbondanza e sicurezza , Caffé - L’energia delle idee , Cacao - Il cibo degli Dei , Cereali e tuberi - Vecchie e nuove colture , Frutta e legumi , Il mondo delle Spezie
 
Identità tematica: L'agricoltura e l'alimentazione delle zone aride , Isole Mare e Cibo , Bio-Mediterraneo - Salute, bellezza e armonia

Progetti collaborativi

Invito al dialogo, all’interazione, alla condivisione: è questo lo spirito che anima i padiglioni collettivi di Expo Milano 2015. I progetti sono stati sviluppati a partire dai concept elaborati nell’ambito del Cluster International Workshop, il workshop d’architettura che Expo Milano 2015 ha organizzato in collaborazione con il Politecnico di Milano, a cui hanno partecipato studenti e docenti di numerose università nazionali e internazionali.

Il progetto architettonico prevede spazi espositivi individuali e un’area comune che comprende offerta ristorativa, attività commerciali, eventi e una mostra dedicata al tema specifico del cluster. Questo spazio condiviso è il cuore del Cluster ed è proprio qui che si concretizza l’approccio pervasivo al Tema, si valorizza la partecipazione dei Paesi e si rende possibile la loro collaborazione.

La posizione dei Cluster nel Sito Espositivo

Ciascuno dei Cluster è collocato in posizioni di grande visibilità: quelli raggruppati per identità tematica si trovano vicino al Biodiversity Park, un’area dalla forte caratterizzazione all’interno del sito espositivo. Quelli che trattano le filiere alimentari si affacciano invece sul , alternati ai padiglioni dei Paesi. Infine, i Cluster sono il punto di partenza degli omonimi : in questo modo, anche i Paesi con un proprio padiglione che vogliono interagire e fornire un particolare contributo ai temi dei padiglioni collettivi possono essere inclusi nelle tappe dell’itinerario, valorizzando ulteriormente il Cluster come strumento di declinazione del Tema dell’evento Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita.
 
 

I nostri soci

Official Global Partners

Le iniziative a supporto di Expo Milano 2015