Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Per saperne di più e conoscere i cookie utilizzati accedi alla pagina Cookie.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Continua

Atti generali

Expo 2015 S.p.A. è la società costituita il 1 dicembre 2008 in adempimento agli impegni assunti dalla Repubblica Italiana nei confronti del BIE (Bureau International des Expositions) a seguito della vittoria di Milano quale città che ospiterà l'Esposizione Universale del 2015, come proclamato il 31 marzo 2008.Di seguito sono riportati riferimenti normativi relativi al funzionamento della Società.

QUADRO NORMATIVO GENERALE
 
  • Art. 14, D.L. 25 giugno 2008 n. 112 convertito in Legge n. 133/2008;  Consulta il Decreto-Legge 25 giugno 2008, n. 112
  • d.P.C.M. 22 ottobre 2008 - Interventi necessari per la realizzazione dell'EXPO Milano 2015;
  • art. 3 quinquies, D.L. 25 settembre 2009 n. 135 del 2009 convertito con modificazioni dalla L. 20 novembre 2009, n. 166 - Disposizioni per garantire la trasparenza e la libera concorrenza nella realizzazione delle opere e degli interventi connessi allo svolgimento dell'Expo Milano 2015;  Consulta il Decreto-Legge 25 settembre 2009, n. 135
  • art. 54, D.L.  31 maggio 2010 n. 78, convertito in Legge n. 122/2010;  Consulta il Decreto-Legge 31 maggio 2010, n. 78
  • d.P.C.M. 3 agosto 2012 – Nomina del Commissario Generale di Sezione per il Padiglione Italia;
  • d.P.C.M. 9 ottobre 2012 - Costituzione di una struttura di supporto del Commissario Generale di Sezione per il Padiglione Italia;
  • art. 5, D.L. 26 aprile 2013 n. 43, convertito in Legge n. 71/2013 - Disposizioni volte ad accelerare la realizzazione di Expo 2015;  Consulta il Decreto-Legge 26 aprile 2013 n. 43
  • d.P.C.M. 6 maggio 2013 - Nomina del Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015;
  • artt. 30 e ss. del D.L. 24 giugno 2014, n. 90 convertito dalla L. 11 agosto 2014, n. 114;  Consulta il Decreto-Legge 24 giugno 2014, n. 90
  • ANAC – Autorità Nazionale Anticorruzione - Unità Operativa Speciale per “Expo 2015”;  Consulta l'Unità Operativa Speciale per "Expo 2015"
 
CODICE ETICO
 
Ispirato alla Dichiarazione dei Diritti Umani delle Nazioni Unite, il Codice Etico di Expo 2015 S.p.A. nasce dalla volontà di adottare le migliori pratiche esistenti per definire i valori e i principi che guidano l’azienda, sia all'interno della propria struttura che verso l'esterno, al fine di garantire che tutte le attività siano svolte nell'osservanza delle norme di riferimento, con onestà, integrità, correttezza e buona fede.

Il contesto internazionale in cui la Società si trova ad agire, unito alla complessità del Tema che l’Esposizione Universale affronta, ha reso necessario definire i principi, i valori e le responsabilità che Expo 2015 S.p.A. riconosce, condivide e promuove per contribuire a diffondere una cultura basata sull’etica e sulla responsabilità.
 
 
Scarica il codice etico

I nostri soci

Official Global Partners

Le iniziative a supporto di Expo Milano 2015