Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti. Per saperne di più e conoscere i cookie utilizzati accedi alla pagina Cookie.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Continua

Agricoltura urbana e sostenibilità. Ecco il programma del Padiglione Slow Food da lunedì 15 a domenica 21 giugno

15 giu
21 giu

15 giugno - 21 giugno 23:00

programma settimanale slow food dettaglio
Il programma del Padiglione Slow Food di questa settimana, da lunedì 15 a domenica 21 giugno, sarà come di consueto particolarmente ricco di appuntamenti di pregio. Oltre ai consueti eventi fissi fissi, segnaliamo l’appuntamento di lunedì 15 giugno dalle ore 15 alle 15.45 con l’olio extravergine d’oliva, nuovissimo presidio Slow Food. Martedì dalle 15 alle 15,45 è stato organizzato invece l’incontro “L’agricoltura urbana tradizionale: un patrimonio mondiale da salvaguardare” dove verranno presentati gli antichissimi orti di Yedikule a Istanbul. Mercoledì dalle 12 alle 12.45 l’appuntamento sarà con la Spagna e le sue eccellenze casearie. Enrique Ojanguren, affinatore asturiano e Jesus Pombo Lanza di Poncelet introdurranno i visitatori al concetto di biodiversità del latte nel loro Paese attraverso il racconto e la degustazione. Giovedì 18 giugno dalle 15 alle 15.45 verrà presentato il progetto “Orti urbani in Africa: non solo cibo”, in cui l’orto diviene un laboratorio di apprendimento finalizzato al cambiamento e al miglioramento del continente africano. Infine, venerdì alle 15 è previsto l’incontro “Un cambiamento per il futuro” sui modelli agroalimentari sostenibili presenti nel Pianeta.

Il Padiglione Slow Food
 
Realizzato interamente in legno e con la nota chiocciolina rossa riconoscibile dall’esterno, il Padiglione Slow Food accoglie i visitatori dell’Esposizione Universale in prossimità dell’ingresso Est - Roserio, all’altra estremità del Decumano rispetto alla stazione ferroviaria e della metropolitana di Rho Fiera Milano Expo. Lo spazio è costituito da tre accoglienti tettoie, sotto le quali trovano posto un teatro per incontri ed eventi culturali, un’area espositiva tutta incentrata sulla Biodiversità e una zona dedicata alle degustazioni, in particolare dei prodotti agricoli e dei piatti tutelati dalla rete dei Presidi Slow Food. Al centro del Padiglione si apre la Piazza della Biodiversità, un’oasi di pace in cui riposarsi avvolti dal profumo di varietà rare di ortaggi.

Ecco il programma completo del Padiglione Slow Food per la settimana da lunedì 15 a domenica 21 giugno.

Lunedì 15 giugno – Piazza della Biodiversità – Slow Food

Ore 10-21

Slow Cheese – Degustazione: Casilozu, Montèbore, Parmigiano reggiano Dop, Altejó

Ore 10-11 e ore 19-20

Suoni di Terra Madre

Il palinsesto musicale dello Slow Food Theater, a cura di Luca Morino, avrà come obiettivo quello di evidenziare la biodiversità della musica.

Ore 11-11,45 e ore 13-13,45

Slow Food for Kids: imparare giocando – Laboratorio per i bambini

Ore 14-14,45

Slow Cheese - Presentazione dei formaggi della settimana

Casizolu, Montèbore, Parmigiano reggiano, Altejó... questi i protagonisti dell'area Slow Cheese ad Expo nella settimana dal 15 al 21 giugno. Francesco Nota, Fiduciario della Condotta Slow Food del Marchesato di Saluzzo, guiderà i visitatori attraverso il racconto delle loro caratteristiche, storie e peculiarità.

Ore 15-15,45

Olio Extravergine: un nuovo Presidio

Cosa c’è di meglio di pane, olio e sale quando le materie prime sono di qualità? Un appuntamento alla scoperta del nuovo Presidio Slow Food dedicato all’olivicoltura e alla produzione di olio extravergine di qualità.

Ore 16.30-17,15

L’orto solidale dell’Abbagnana

Ore 18.00

Slow Wine- Biodiversità: elementi strategici nelle produzioni enologiche – Appuntamento a cura della Fisar

La biodiversità non solo in vigna ma anche nelle fasi produttive e nella pratiche di cantina. Come l’uomo interviene o “non interviene” per valorizzare il territorio.

Martedì 16 giugno - Piazzale della Biodiversità – Slow Food

Ore 10-21

Slow Cheese – Degustazione: Casilozu, Montèbore, Parmigiano reggiano Dop, Altejó

Ore 10-11 e ore 19-20

Suoni di Terra Madre

Il palinsesto musicale dello Slow Food Theater, a cura di Luca Morino, avrà come obiettivo quello di evidenziare la biodiversità della musica.

Ore 11-11,45 e ore 13-13,45

Slow Food Kids: imparare giocando – Laboratorio per i bambini

Ore 15-15,45

L’agricoltura urbana tradizionale: un patrimonio mondiale da salvaguardare

L’incontro presenterà gli antichissimi orti di Yedikule a Istanbul, da dove proviene la lattuga di Yedikule, uno dei prodotti dell’Arca del Gusto.
Con Defne Koryurek, di Slow Food Istanbul

Mercoledì 17 giugno - Piazza della Biodiversità, Slow Food

Ore 10-21

Slow Cheese – Degustazione: Casilozu, Montèbore, Parmigiano reggiano Dop, Altejó

Ore 10-11 e ore 19,15-20

Suoni di Terra Madre

Il palinsesto musicale dello Slow Food Theater, a cura di Luca Morino, avrà come obiettivo quello di evidenziare la biodiversità della musica.

Ore 11-11,45 e ore 13-13,45

Slow Food for Kids: imparare giocando – Laboratorio per i bambini

Ore 12-12,45

Aspettando Cheese: la Spagna!

Ogni due anni, durante Cheese, Bra diventa la capitale del formaggio e ospita da tutto il mondo pastori e casari, che si danno appuntamento per presentare il meglio della loro produzione. La Spagna sarà il Paese ospite della 10a edizione di Cheese, dal 18 al 21 settembre, e per l'occasione avremo l'opportunità di incontrare a Expo due eccellenze del settore caseario spagnolo: Enrique Ojanguren, affinatore asturiano, e Jesus Pombo Lanza di Poncelet, che ci introdurranno la biodiversità del latte nel loro paese attraverso il racconto e la degustazione.

Ore 15.00-15,45

Un’alleanza tra cuochi e produttori per salvare la biodiversità

La strada maestra per salvare la biodiversità alimentare è … mangiarla! Solo facendone uso, infatti, creiamo le condizioni perché si continuino ad allevare le razze e a coltivare le specie che sono il nostro grande patrimonio. Per dare forza a questo impegno e per creare un patto forte tra chi custodisce la biodiversità alimentare e chi può farne il migliore uso, è nata l’Alleanza Slow Food dei cuochi. Ce la raccontano Roberto e Alessandra Casamenti de La Campanara di Galeata, tra i primi ad aver aderito al progetto.

Preparazione e assaggio del cappelletto.

Ore 17-17,45 e ore 18.30-19,15

Giuseppe Verdi. Il compositore agricolo. Appuntamento a cura dell’associazione Le Terre Traverse.
Giuseppe Verdi, il grande musicista che fu anche eccellente imprenditore agricolo nella zona tra la via Emilia e il Po, condusse un'azione pluridecennale di sistemazione idraulica delle sue terre. Per irrigare i suoi prodotti si serviva anche di acque risorgive. L'associazione Terre Traverse, in questo incontro, rivelerà i particolari inediti relativi alle sue sorgenti.

Giovedì 18 giugno - Piazza della Biodiversità, Slow Food

Ore 10-21

Slow Cheese – Degustazione: Casilozu, Montèbore, Parmigiano reggiano Dop, Altejó

Ore 10-10,45 e ore 19-19,45

Suoni di Terra Madre

Il palinsesto musicale dello Slow Food Theater, a cura di Luca Morino, avrà come obiettivo quello di evidenziare la biodiversità della musica.

Ore 11-11,45 e ore 13-13,45

Slow Food for Kids: imparare giocando – Laboratorio per i bambini

Ore 15-15,45

Orti urbani in Africa: non solo cibo

Cibo fresco e nutritivo, riconversione ecologica del territorio, formazione di leader consapevoli del valore della propria terra e della propria cultura: questo e tanto altro rappresentano gli orti urbani in Africa, soprattutto all’interno di contesti complessi come quelli degli insediamenti informali delle grandi metropoli. L’incontro propone un percorso che, attraverso la condivisione di metodologie ed esperienze realizzate da L’Albero della Vita, Liveinslums e Slow Food, portano lo spettatore a comprendere l’orto urbano come un laboratorio di apprendimento finalizzato al cambiamento e al miglioramento del continente africano.

Intervengono:

Ivano Abbruzzi, Presidente di Fondazione L’Albero della Vita
Carla Muscau, Africa Desk officer per Fondazione L'Albero della Vita
John Kariuki Mwangi, Vice-presidente Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus
Silvia Orazi, Direttrice Ong Liveinslums
Claudia Sorlini, Presidente comitato scientifico EXPO Milano 2015

Venerdì 19 giugno - Piazza della Biodiversità, Slow Food

Ore 10-21

Slow Cheese – Degustazione: Casilozu, Montèbore, Parmigiano reggiano Dop, Altejó

Ore 10-11 e ore 19-20

Suoni di Terra Madre

Il palinsesto musicale dello Slow Food Theater, a cura di Luca Morino, avrà come obiettivo quello di evidenziare la biodiversità della musica.

Ore 11-11,45 e ore 13-13,45

Slow Food for Kids: imparare giocando – Laboratorio per i bambini

Ore 15-15,45

Un cambiamento per il futuro

Ad Amiens esiste una vera e propria fabbrica di letame, una fattoria con mille e più capi, che più che produrre latte è diventa paradosso di un produttivismo senza senso. Un modello agroalimentare senza futuro, che ha scatenato una grande mobilitazione sul territorio. Oggi la società civile ha deciso di prendere posizione e schierarsi con la Confederation Paysanne per porre fine a questo fenomeno.

Sabato 20 giugno - Piazza della Biodiversità, Slow Food

Ore 10-21

Slow Cheese – Degustazione: Casilozu, Montèbore, Parmigiano reggiano Dop, Altejó

Ore 10-10,45 e ore 19-19,45

Suoni di Terra Madre

Il palinsesto musicale dello Slow Food Theater, a cura di Luca Morino, avrà come obiettivo quello di evidenziare la biodiversità della musica.

Ore 11-11,45 e ore 13-13,45

Slow Food for Kids: imparare giocando – Laboratorio per i bambini

Ore 12.00-12,45

Un anno col Baio!

Storie di pastori e transumanza. Un fotoracconto alla scoperta delle storie e i volti che stanno dietro a questo “mestiere” inedito. A cura di Valentina Musmeci

Ore 20-20,20

“Il Pianeta che ci ospita” di Ermanno Olmi

«Il Pianeta che ci ospita è il titolo del film cortometraggio – Expo 2015 Nutrire il Pianeta.
Lo scopo di questo evento universale è innanzitutto l’impegno dei popoli ricchi nel garantire cibo, acqua e dignità a ogni essere umano, secondo un principio di giustizia che regola la convivenza fra le genti della Terra. Allo stesso modo, e al pari del cibo, i popoli che hanno conquistato attraverso il sacrificio dei loro martiri il privilegio della libertà siano esempio di democrazia e convivenza civile». Ermanno Olmi

Domenica 21 giugno - Piazzale della Biodiversità, Slow Food, Expo

Ore 10-21

Slow Cheese – Degustazione: Casilozu, Montèbore, Parmigiano reggiano Dop, Altejó

Ore 10-11 e ore 19-20

Suoni di Terra Madre

Il palinsesto musicale dello Slow Food Theater, a cura di Luca Morino, avrà come obiettivo quello di evidenziare la biodiversità della musica.

Ore 11 e ore 13

Slow Food Kids: imparare giocando – Laboratorio per i bambini

Ore 15.00-15,45

Allevamento Etico

“Nutrire il pianeta, nel rispetto di tutte le forme di vita" è il motto con cui Allevamento Etico si presenta qui a Expo 2015, cercando di portare l’esempio di uno stile di vita alimentare rispettoso e sostenibile per tutti.

Ore 16.30-17,15

Slow Food Youth Network destinazione Calabria

Un campo estivo, organizzato in collaborazione con il WWF e SF Calabria, per sensibilizzare anche i più giovani ad un cibo più Buono, Pulito e Giusto per chi lo consuma, per chi lo produce e per l’ambiente!
 
 
 
cascina triulza evento dall 11 al 17 maggio somm 15 giu 21 giu

Cascina Triulza è sostenibile. Scopri le attività previste da lunedì 15 a domenica 21 giugno

Cascina Triulza è sostenibile. Scopri le attività previste da lunedì 15 a domenica 21 giugno.

National Day Spagna evento 15 giu

Il 15 giugno si celebra il National Day della Spagna a Expo Milano 2015

La Spagna celebra il suo National Day il 15 giugno a Expo Milano 2015. Alla presenza del Primo Ministro Mariano Rajoy si terrà la cerimonia di apertura della giornata nazionale spagnola. 

I nostri soci

Official Global Partners

Le iniziative a supporto di Expo Milano 2015