Nepal

La sicurezza alimentare e la sostenibilità per lo sviluppo

50_H_0086_NEPAL

DETTAGLIO_NEPAL.jpg;filename_=UTF-8''DETTAGLIO_NEPAL
Il Nepal ha partecipato a Expo Milano 2015 con il tema “La sicurezza alimentare e la sostenibilità per lo sviluppo”. Il Padiglione ricordava la forma del mandala, il diagramma circolare composto dall’unione di figure geometriche che richiama il cerchio della vita.
L’atmosfera in cui si calavano i visitatori era quella degli antichi insediamenti delle valli di Kathmandu, con porticati e templi caratterizzati da 42 colonne intagliate a mano.

Il Nepal ha deciso di partecipare a Expo Milano 2015 per aumentare l’attenzione sulla necessità di adottare programmi di sviluppo capaci di garantire a ogni persona la quantità di cibo di cui ha bisogno. La produzione di cibo nel Paese infatti non riesce a tenere il passo della crescita demografica. Una delle cause è la mancanza di un’irrigazione adeguata dei campi agricoli, così come è limitata la produzione di energia.

L’economia nepalese è prevalentemente agricola e industriale, i settori trainanti sono quello turistico e minerario.
Il Nepal vanta un alto tasso di biodiversità. Grazie alle condizioni climatiche favorevoli e alla disponibilità di acqua corrente proveniente dai ghiacciai della catena montuosa dell’Himalaya, più di settecento specie potrebbero essere utili in ambito alimentare o medico. Il focus generale è l’agricoltura di montagna, sviluppatasi nei secoli in questo Paese montagnoso, con i suoi propri metodi naturali, i terrazzamenti, la ricchezza dei suoi prodotti biologici.
Le specificità e le cause di questo successo venivano illustrate dal vivo nel percorso espositivo del padiglione, con la possibilità di assistere alla preparazione per poi essere invitati ad assaggiare i piatti tipici della cucina nepalese.

Da non perdere: le attrazioni del Padiglione
Il padiglione del Nepal è stato progettato da Implementing Expert Group (Ieg), lo stesso gruppo di architetti scelto dal governo nepalese per seguire anche le esposizioni universali del 1988, 1990, 2000 e 2010. Ricorda strutturalmente la forma del mandala.
Il costruttore Ieg ha istruito squadre di carpentieri, muratori, artigiani e artisti per replicare gli elementi costruttivi delle più belle abitazioni tradizionali nepalesi.

Scopri il Padiglione Nepal nell’archivio di Expo Milano 2015