Romania

Una casa di legno e vetro custodisce le ricchezze del Paese

50_H_0102_ROMANIA

Una struttura semplice, ma ricca di significato per un Paese giovane e dalle grandi potenzialità. A Expo Milano 2015, la Romania ha partecipato con il tema “In armonia con la natura”. E in quale luogo ci si sente più in armonia che nello spazio domestico? Il Padiglione, pertanto, progettato dagli architetti Radu Teacă & Radu Petre Năstase, ricordava una tipica casa rumena, costruita in legno e vetro e coperta da un tetto di paglia. Tutto intorno, un giardino di piante tipiche.
Uno spazio interno componibile grazie a pannelli video
All’interno, il visitatore poteva scoprire tutte le tradizioni della Romania, in uno spazio multifunzionale particolarmente dinamico. Alcuni pannelli, infatti, permettevano di delimitare una superficie interna più piccola, nella quale venivano generalmente ospitati eventi, concerti e meeting. Tuttavia non si trattava di pannelli qualsiasi, ma di pannelli tecnologici sui quali venivano trasmessi dei video, scomponibili quindi in più sezioni. Ad esempio, era possibile vedere le riserve naturali della Romania, che ne custodiscono la biodiversità.
Brevi spettacoli a giorni alterni
All’interno dello spazio centrale, la Romania organizzava micro-spettacoli, esposizioni di quadri di artisti romeni e vendite di oggetti di artigianato tipico, tra cui le celebri uova di Pasqua, una decorazione molto elaborata ottenuta sul guscio di un uovo con cera e inchiostro.
Un ristorante con le pareti di vetro
Salendo al piano superiore per la scala esterna, continuava il giardino piantumato che riproduceva tutte le specie botaniche della Romania. Al centro, uno spazio chiuso con pareti vetrate ospitava il ristorante, dove era possibile degustare una rosa di specialità tipiche rumene (come il pasca o gli involtini di cavoli stufati), accompagnate da una selezione di vini, dei quali il Paese ha un’ampia produzione.